Menu
Cerca
Covid 19

“Almeno un centro vaccinale per il Rhodense”

Conclusa la somministrazione ai cittadini over 80, chiuderanno i centri vaccinali di Passirana e Bollate.

“Almeno un centro vaccinale per il Rhodense”
Cronaca Rhodense, 17 Aprile 2021 ore 11:57

Votata all’unanimità dal consiglio comunale di Pregnana la mozione per chiedere a Regione Lombardia almeno un centro vaccinale nel territorio del Rhodense, dove risiedono 280mila persone.

Chiudono Passirana e Bollate

Regione Lombardia ha infatti comunicato nei giorni scorsi la nuova lista dei centri vaccinali per l’inoculazione del siero ai cittadini sotto gli 80 anni. Una volta terminato il ciclo degli ultra ottantenni, infatti, i centri vaccinali di Passirana e Bollate chiuderanno. Per il territorio del rhodense, resteranno a disposizione quelli di Trenno, di Fiera Milano, Cerro Maggiore e Abbiategrasso.

Mozione di Insieme per Pregnana

Da qui la mozione di Insieme per Pregnana, votata all’unanimità nel corso del consiglio comunale di mercoledì sera, e poi tramutata in una lettera inviata a Regione e firmata dai sindaci del territorio. “Il piano vaccinale del Commissario straordinario Figliuolo dichiara che i presupposti per condurre una rapida campagna di vaccinazioni a livello nazionale sono: un’efficace e puntuale distribuzione dei vaccini; un costante monitoraggio dei fabbisogni e degli approvvigionamenti; un incremento della capacità giornaliera di somministrazione attraverso la distribuzione efficace e puntuale dei vaccini e l’incremento delle somministrazioni giornaliere.” La mozione ricorda come il piano vaccinale del commissario Figliuolo dichiari la volontà di incrementare i punti di vaccinazione, coinvolgendo se necessario anche siti produttivi, la grande distribuzione, le palestre, le scuole, le strutture di associazioni o della Cei. E si conclude ricordando la disponibilità messa in campo a più riprese dagli stessi sindaci per garantire la creazione di centri vaccinali sul territorio rhodense, dove risiedono 280mila cittadini lombardi.

“Almeno un centro vaccinale per il Rhodense”

«Chiediamo di incrementare il numero di centri regionali massivi di vaccinazione, prevedendone almeno uno o più nel territorio dei Comuni del Rhodense, vista anche la disponibilità a collaborare manifestata dai Comuni del Rhodense e da altri soggetti significativi presenti in questo territorio”.