Menu
Cerca

Alberi abbattuti in via Roma Ambiente Saronno Onlus chiede di ripensare il progetto

Tanti cittadini attendono di sapere quale sarà il futuro del viale alberato.

Alberi abbattuti in via Roma Ambiente Saronno Onlus chiede di ripensare il progetto
Saronno, 01 Febbraio 2019 ore 17:01

La petizione lanciata dal sodalizio online, intanto, ha raccolto oltre 1400 firme.

Alberi abbattuti: gli ambientalisti chiedono una soluzione diversa

“Siamo consapevoli che l’intervento di riqualificazione dei marciapiedi della via sia una necessità. Come lo sia il tutelare la mobilità ciclabile. Sappiamo anche che vi è la necessità - e chiediamo, su documentati casi di interferenze tra apparato radicale e muri di edifici prospicienti l’albero - di intervenire per evitare danni alle murature”, spiegano gli attivisti in una dettagliata lettera protocollata ieri. Quindi sottolineano come “non comprendiamo la logica che sottende al progetto adottato dall'Amministrazione”. Aggiungendo che “visivamente, i primi alberi che sono stati abbattuti non rientravano tutti fra quelli che presentavano radici affioranti”. Poi ricordano che nel progetto approvato si parlava di dare "continuità all'intervento già realizzato (...) salvaguardando il patrimonio arboreo ivi presente”. Però “il progetto non pare in linea con queste premesse”.

Con gli alberi di via Roma “c’è in ballo la salute”

“Numerosi cittadini increduli e preoccupati ci hanno inviato le loro lamentele per quello che sta accadendo in Via Roma”, proseguono. “L’Amministrazione non si è preoccupata di dare una adeguata informazione alla cittadinanza. Come sarebbe stato necessario in un caso come questo dove non solo è in atto una trasformazione del territorio/ambiente locale, ma anche è in gioco il diritto alla salute delle persone, soprattutto degli anziani e bambini”. Poi elencano: “Gli alberi infatti si comportano come “serbatoi” di carbonio contrastando così l’effetto serra. Possono assorbire CO2 a un tasso pari a circa 12 kg/albero/anno. L’ombreggiamento procurato dagli alberi, a seconda della posizione, della specie, della misura e delle condizioni, può ridurre le spese per il consumo di energia per il condizionamento di edifici residenziali e commerciali. Grazie all’ombra e alla traspirazione delle foglie, generano un effetto di raffrescamento naturale e “a bassa tecnologia” che si traduce in una minore domanda di impianti per la produzione di energia. Gli alberi situati in prossimità delle strade assorbono nove volte più inquinanti degli alberi lontani dalle stesse, convertendo i gas dannosi in ossigeno e in altri gas naturali benefici.

“La cittadinanza attende di essere informata”

“Chiediamo quindi che vengano sospesi i tagli e che vi sia uno sforzo dell’Amministrazione per individuare un progetto che elimini, o perlomeno limiti l’abbattimento degli alberi ai casi strettamente necessari. Che chiediamo siano adeguatamente motivati alla cittadinanza, albero per albero”, aggiungono. Invitando, infine, l’Amministrazione, “facendoci voce di una numerosa parte della cittadinanza che attende di essere informata al riguardo, a ripensare e adeguare il progetto di riqualificazione della Via Roma, ponendo al centro anche la tutela del maggior numero di alberi ed evitando l’abbattimento massivo dei filari”. Intanto la petizione lanciata dal sodalizio online, intanto, ha raccolto oltre 1400 firme.