SUCCEDE A BOLLATE

Al via gli interventi sulla pavimentazione del Parco centrale

Mentre sono partiti i lavori di risistemazione del porfido, prende piede l'ipotesi di installare telecamere contro i vandali all'interno del polmone verde

Al via gli interventi sulla pavimentazione del Parco centrale
Cronaca Bollatese, 16 Febbraio 2021 ore 11:33

Pavimentazioni del Parco centrale, partono gli interventi di risistemazione. Si valuta, intanto, l’introduzione di portali di videosorveglianza.

Pavimentazioni disconnesse: al via i lavori

Al via le riparazioni delle molte pavimentazioni disconnesse del Parco centrale. Su sollecitazione del Comune, le attività sono partite in questi giorni e gli operai di Gaia Servizi stanno intervenendo a sistemare le piastrelle e i cubetti di porfido sollevati, per lo più a causa delle radici degli alberi.

Lavori anche in piazzetta

In fase di avvio anche i lavori nella piazzetta limitrofa al chiosco Exess, dove lo stato della pavimentazione è fortemente dissestato sempre a causa delle radici. Qui il Comune ha finanziato un progetto di riqualificazione della piazzetta finalizzato a salvare gli alberi presenti ma a circoscrivere l’attività delle radici che corrono sotto la pavimentazione. Il progetto consisterà nell’allargamento delle aiuole così da ridurre il danno causato dalle radici.

Ipotesi telecamere contro i vandali

Per quanto riguarda invece i lavoro di risistemazione delle pavimentazioni dissestate a causa dei continui atti vandalici o dal passaggio delle auto, malgrado il divieto, il Comune sta valutando la predisposizione di una telecamera di videosorveglianza in corrispondenza dell’unico accesso, così da limitare le attività vietate ma consentendo, contemporaneamente, l’ingresso alle autoambulanze a ai mezzi autorizzati per i casi di emergenza o di necessità.

Le parole dell’assessore

Le novità anticipate dall’assessore alla partita, Lucia Rocca:

L’Amministrazione sta lavorando per rimettere in ordine i vialetti del parco centrale. Se molte criticità sono provocate dalle radici, altrettante sono determinate dai comportamenti scorretti di alcune persone che entrano nel parco con l’auto o fanno atti di vandalismo. Mi appello dunque al senso civico di tutti, nel chiedere il rispetto dei beni pubblici proprio per evitare di dover continuamente investire risorse che potrebbero essere usate per nuove cose”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli