Menu
Cerca

Al nuovo sindaco chiediamo di pulire via Boiardo

Sono anni che la zona al confine tra Passirana e Terrazzano è piena di rifiuti di ogni genere

Al nuovo sindaco chiediamo di pulire via Boiardo
Cronaca Rhodense, 07 Febbraio 2021 ore 16:30

Appello al prossimo nuovo primo cittadino dei residenti delle frazioni di Passirana e Terrazzano

"Perchè le autorità non mettono in sicurezza la zona"

«Speriamo che il nuovo sindaco metta fine a questo ammasso di rifiuti che ogni giorno siamo costretti a vedere dalle nostre finestre. Speriamo che il nuovo primo cittadino faccia ripulire tutta la zona in modo da non trovare più grossi topi in mezzo alla strada ogni volta che scendiamo dalle nostre auto» Sono passati, mesi, anni ma la situazione in via Boiardo, strada situata tra la frazione di Passirana e quella di Terrazzano non è mai cambiata. Nuove proteste e vecchie preoccupazioni tra i cittadini delle due frazioni «La discarica a cielo aperto situata nella zona industriale ci fa paura. Cosa si nasconde sotto quelle montagne di rifiuti? Perchè le autorità non intervengono per la bonifica e messa in sicurezza dell'area?» Sono queste le domande che si fanno i residenti della zona e coloro che lavorano nelle ditte della zona industriale.

Tante promesse ma via Boiardo è sempre piena di rifiuti di ogni genere

«Dopo tante promesse speravamo che qualcuno si fosse deciso a portare via i rifiuti invece non è stato così». E in via Boiardo c'è veramente di tutto, dai mobili vecchi alle latte di vernice, ma anche plastica e macerie edili. Anche i dipendenti delle aziende che si trovano davanti avevano denunciato la situazione in quanto costretti a parcheggiare le loro auto a ridosso della spazzatura, ma senza nessun risultato. Dal Municipio per il momento nessuna informazione sulle indagini e gli interventi in corso sull'area. Poco distante, in via Ciro Menotti, lo scorso dicembre i carabinieri della stazione forestale di Garbagnate Milanese avevano sequestrato un capannone e un autocarro usato da un imprenditore per accumulare rifiuti edili nell'area esterna al capannone in spregio alle normative ambientali e alle ordinanze di smaltimento.

Il sindaco Romano: Fissato un processo penale nei confronti dei responsabili

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco Pietro Romano. «Per quanto riguarda l’area di via Boiardo abbiamo già emesso due ordinanze ai danni del proprietario per lo smaltimento dei rifiuti. Ordinanze che non sono state rispettate. L'area è ancora sotto sequestro ed abbiano attivato la sorveglianza con una azienda privata. Nel frattempo è stato fissato il processo penale nei confronti dei responsabili ed il Comune si costituirà parte civile»