Cronaca
LEGNANO

Ai domiciliari per stalking, ma va a fare la spesa: arrestato

E' successo in città, ora per l'uomo si sono aperte le porte del carcere

Ai domiciliari per stalking, ma va a fare la spesa: arrestato
Cronaca Legnano e Altomilanese, 18 Agosto 2021 ore 15:16

Agli arresti domiciliari per stalking, l'uomo è stato notato girare in auto a Legnano: arrestato dai Carabinieri.

Ai domiciliari ma era in auto

Quando i Carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Legnano, in servizio di pattuglia, l'hanno visto alla guida della sua auto l'hanno riconosciuto subito: si trattava di 51enne albanese che era stato recentemente arrestato per stalking. E che in giro non ci doveva stare in quanto era sottoposto agli arresti domiciliari. E l'uomo è stato quindi arrestato. E' quanto successo la sera di lunedì 16 agosto 2021 in via Nazario Sauro a Legnano. L'uomo era a bordo di una Fiat. Vistolo, i militari hanno invertito la marcia. Intanto l'uomo aveva cercato di svicolare nelle strade vicino ma è stato raggiunto in via Dei Salici. La targa apparteneva proprio a quell'uomo. Che è stato bloccato. I controlli hanno appurato che si trattava proprio del 51enne arrestato poco tempo prima.

Era l'incubo della sua ex

L'uomo era stato arrestato il 3 agosto 2021 su disposizione del Gip del Tribunale di Busto Arsizio in quanto ritenuto responsabile di atti persecutori e violazione di domicilio. In particolare, al termine di una relazione sentimentale avuta con una 46enne del Legnanese (iniziata a marzo e finita burrascosamente a giugno), aveva iniziato a molestare e minacciare la sua ex, procurandole un grave stato d'ansia, costringendola a cambiare le sue abitudini oltre che a temere per la sua incolumità. Minacce e molestie sia telefoniche che via social, più volte si era presentato poi sotto l'abitazione della donna con urla e minacce. E giugno e luglio, inoltre, si era anche introdotto nella casa della ex. Momenti in cui fortunatamente la donna aveva mantenuto la calma chiedendo aiuto e riuscendo a evitare ogni violenza, raccontando poi tutto ai Carabinieri. Da qui gli arresti domiciliari.

Le reazioni dell'uomo

Quando i Carabinieri lo hanno fermato, il 51enne si è visto scoperto e ha raccontato di star andando a fare la spesa. All'udienza di convalida dell'arresto era stata disposta una nuova sottoposizione ai domiciliari in attesa del processo per il reato di evasione. Il Gip dottoressa Piera Bossi, nella valutazione del fascicolo relativo agli atti persecutori, ha però deciso che per l'uomo si aprissero le porte del carcere di Busto Arsizio.