Aggressione in centro e spunta ancora un coltello

Nuovo fatto di cronaca a Saronno, coinvolte quattro persone di cui una armata di lama

Aggressione in centro e spunta ancora un coltello
Saronno, 13 Luglio 2019 ore 16:41

Aggressione nella zona della stazione ferroviaria di Saronno. E’ la seconda.

Aggressione, spunta nuovamente un coltello

Un’altra aggressione in centro, a distanza di due giorni da quella in piazza De Gasperi mentre a pochi passi c’era la serata dedicata a Miss Italia. Anche in questo caso è spuntato un coltello dopo una lite tra stranieri. E’ avvenuto la sera di venerdì 12 luglio 2019 nella zona della stazione di piazza Cadorna.
Sul posto i carabinieri della Compagnia cittadina che hanno identificato una delle persone coinvolte, resta però ancora da chiarire la vicenda e sono in corso le indagini per ricostruire quanto accaduto. A dare l’allarme sono stati cittadini che hanno chiamato il 112 per segnalare una lite tra stranieri.
Secondo una prima ricostruzione dei fatti le persone coinvolte sarebbero state quattro, tutte straniere e una armata con un coltello. All’arrivo dei militari tutti avrebbero cercato di dileguarsi. I carabinieri sono però riusciti a bloccarne uno: si tratta di un 28enne originario del Marocco senza fissa dimora, irregolare e già noto alle forze dell’ordine. Con sé aveva due coltelli che sono stati subito sequestrati. Ai militari avrebbe riferito di essere stato aggredito dopo una lite per futili motivi con dei tunisini.
Secondo quanto dichiarato dal 28enne sarebbe stato ferito alla caviglia, soccorso dal personale della Croce Rossa di Saronno inviato sul posto del 118 ha rifiutato le cure, i sanitari non avrebbero però trovato alcuna lesione. Alla domanda dei carabinieri su cosa fosse accaduto, il 28enne avrebbe spiegato di essere stato ferito alla mano. Sul posto non sono state però trovate tracce di sangue. Sono in corso me indagini dei militari che stanno cercando di ricostruire la vicenda anche attraverso le immagini della videosorveglianza.
Il 28enne è stato denunciato per porto abusivo d’arma bianca. I militari stanno cercando di capire se quest’ultimo episodio sia in qualche modo collegato all’aggressione di giovedì sera in cui è stato ferito con una coltellata all’addome un 31enne egiziano ricoverato al Niguarda.

TORNA ALL’HOMEPAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia