Cronaca
Ricordi anni '90

Addio Stefano Cananzi, in arte "Zio Tibia"

Un terribile male l’ha strappato a 63 anni all’affetto dei suoi cari e di tutte le persone che lo conoscevano. 

Addio Stefano Cananzi, in arte "Zio Tibia"
Cronaca Bollatese, 06 Agosto 2022 ore 09:00

Addio Stefano Cananzi, in arte "Zio Tibia". Un terribile male l’ha strappato a 63 anni all’affetto dei suoi cari e di tutte le persone che lo conoscevano.

Addio "Zio Tibia"

Si è spento a soli 63 anni Stefano Cananzi. Ha sempre abitato a Novate Milanese Cananzi, proprio l’attore che interpretava Zio Tibia nel celebre programma di Italia 1 degli anni Novanta.

"Zio Tibia Horror Picture Show"

"Zio Tibia Horror Picture Show" e poi "Venerdì con Zio Tibia" sono stati due programmi tv andati in onda su Italia 1 rispettivamente nel 1989 e 1990 diretti da Pino Pellino. Protagonista dello sketch era un personaggio dai capelli bianchi e lunghi, dal volto putrefatto e dalla voce inquietante. Zio Tibia veniva mandato in onda nella seconda serata dell’epoca, come introduzione ai temi horror dei film che lo succedevano. Raccontava storie paurose con un tono ironico e cinico, preparando, così, l’atmosfera perfetta affinché gli appassionati del genere potessero godersi al meglio il film.
Dietro la maschera c’era proprio Stefano Cananzi.

L'ultimo saluto a Novate Milanese

Ad annunciare la sua prematura scomparsa, avvenuta a poco più di sessant’anni, è anche la pagina ufficiale del programma tv, che lo hanno ricordato con grande commozione anche durante il funerale, avvenuto lunedì. Proprio al leggio, sono saliti i suoi "nipotastri", Ale, Max Copertino e Alessandro "Baldo" Baldini, che trent’anni dopo lo show hanno rievocato la maschera più conosciuta degli anni Novanta: "Per molti eri semplicemente Stefano Cananzi, ma per noi e per più di centinaia di migliaia di persone, rappresentavi l’amato Zio Tibia. Personaggio che è entrato in tutti i nostri cuori e che, grazie a te, a distanza di quasi trent’anni abbiamo riportato in vita dimostrando che, nonostante il lungo tempo trascorso, il segno da te lasciato è sempre stato profondo. Ora potrai rivedere i tuoi compagni di viaggio: Pino Pellino, Fabrizio Casadio e Natalino De Filippis, ricordando quello che insieme siete inaspettatamente riusciti a realizzare e chissà, magari tornerai a vestire i panni di un personaggio diventato leggendario, questa volta non in televisione, ma in un posto sereno e di pace… in paradiso con Zio Tibia!".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter