Addio Dognini, instancabile angelo della Prociv

Pregnana piange il suo eroe Dognini: da 30 anni sempre presente in Italia e all'estero al fianco delle popolazioni in difficoltà.

Addio Dognini, instancabile angelo della Prociv
Cronaca Rhodense, 25 Febbraio 2018 ore 14:36

L'ex presidente e fondatore della Protezione Civile di Pregnana si è spento stanotte dopo due anni di malattia. Addio a un angelo instancabile sempre al lavoro ovunque ci fosse bisogno.

Per 30 anni angelo instancabile per migliaia di persone

Pregnana piange Roberto Dognini, ex presidente e fondatore della Protezione Civile cittadina. Il "primo" dei volontari si è spento questa notte. Ammalato ormai da ormai più di 2 anni, ha speso gli ultimi 30 al servizio per gli altri. Il suo impegno e la sua presenza non sono mai mancate ovunque ve ne fosse bisogno. Ha aiutato migliaia di persone in difficoltà sia italiani che stranieri. E' intervenuto con i suoi volontari nel naufragio della Moby Prince, nel 1991. Negli ultimi 30 anni, Dognini c'era. In tutti gli eventi calamitosi il suo operato non è mai mancato. Al terremoto dell'Aquila, all'alluvione del Monterosso, durante il sisma in Emilia e al disastro aereo al Pirellone. Ma anche in tantissime missioni umanitarie in Italia e all'estero. Un supereroe, un angelo instancabile con la divisa della Protezione Civile. Un gruppo nato e cresciuto intorno a lui, con le celebri esercitazioni "Codice 3" che attiravano gruppi e associazioni estere. E insignito negli anni di impegno di numerose medaglie e onorificenze ricevute da ambasciatori, dipartimenti, Regioni, e anche dal Presidente della Repubblica, a riconoscimento del suo sempre prezioso contributo.