Il lutto

Addio Carla: anima di Malvaglio e di Radio Trm

E' venuta a mancare a 61 anni Carla Colognesi, tra le fondatrici, 43 anni fa, di Radio Trm: un'intera comunità in lutto.

Addio Carla: anima di Malvaglio e di Radio Trm
Cronaca Legnano e Altomilanese, 05 Giugno 2020 ore 16:16

Addio a Carla Colognesi, venuta a mancare ieri, giovedì 4 giugno, all’età di 61 anni. Un’intera comunità in lutto, quella di Malvaglio – frazione di Robecchetto con Induno.

Addio Carla: il ricordo commosso della “sua” radio

Una scomparsa che sarà difficile sopportare quella di Carla Colognesi, anima della comunità di Malvaglio e di Radio Trm, che aveva contribuito a fondare 43 anni fa. Ed è proprio la “sua” radio che oggi, venerdì 5 giugno, vuole ricordarla e ringraziarla per quanto fatto in questi lunghi e incredibili anni. “Domani (sabato 6 giugno, ndr) Radio Trm farà una cosa mai fatta in 43 anni, si spegnerà – hanno scritto sulla loro pagina Facebook – Non ci era mai successo ma non troviamo davvero le parole per Carla, che è stata praticamente la mamma di Radio Malvaglio. Domattina quindi staremo in silenzio, alle 10.30 trasmetteremo le esequie e per tutta la giornata avremo toni sommessi che rispecchiano l’umore di tutti noi che facciamo parte della Radio e della comunità. Domenica torneremo a ‘parlarvi’, anzi Carla tornerà a parlare, dopo la Messa trasmessa alle 10.30 e per tutta la giornata risentiremo la sua gioia, le sue interviste, il suo estro, il suo modo di cantare e tutto l’impegno che è sempre stato un valore aggiunto per tutta la nostra comunità. Grazie Carla, Nulla sarà più come prima senza di te”.

“Era la voce della Radio”

“Oggi c’è un silenzio particolare, mai provato – ha poi detto Giuseppe, anche lui tra i fondatori della radio insieme a Carla – Lei era la colonna portante di Radio Trm, era l’animatrice, la voce e il traino delle molte iniziative messe in piedi in questi anni. Siamo stati uniti fin dal primo giorno, da quando, allora ragazzi, abbiamo creato la radio all’ombra del campanile di Malvaglio”.

Un impegno a tutto campo anche nel sociale

Carla si è sempre buttata a capofitto e con quell’entusiasmo che la contraddistingueva in ogni nuova avventura. “Carla non era solo la colonna portante della radio, ma era anche coinvolta nella Caritas, nell’aiuto a persone diversamente abili… insomma aveva davvero molti impegni nel sociale – ha ricordato Giuseppe – Nel corso degli anni, la radio ha intrecciato diversi fili con le realtà del territorio e lo ha fatto sempre grazie a lei. Mancherà ora una vera e propria guida. Non ha mai mollato. Fino alla fine”. Carla conduceva il programma “La Scatola delle sorprese”, unico programma in diretta, e in tanti la ricordano per quelle conduzioni. Ha concluso Giuseppe: “Tutti gli intervistati arrivavano con un po’ d’ansia, ma alla fine con lei si scioglievano. Ci mancherà”.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità