Cronaca
Settimo

Addio alla partigiana Piera Vitali

Era nata a Settimo Milanese nel 1923.

Addio alla partigiana Piera Vitali
Cronaca Rhodense, 22 Febbraio 2020 ore 12:27

Addio alla partigiana Piera Vitali, la «Biondina della Val Taleggio».

Addio a Pierina

«Pierina», 96 anni, è morta serenamente nella giornata di domenica 16 febbraio a Laxolo in Val Brembana: era la Presidente Onoraria dell'Anpi Provinciale di Bergamo.
Era nata a Settimo Milanese il 19 dicembre del 1923.

Combattente in Val Taleggio

A ricordare la sua storia proprio l'Anpi Provinciale di Bergamo, nella figura del presidente Mauro Magistrati.
«Dopo qualche anno dalla nascita si trasferisce con la famiglia a Sottochiesa di Taleggio, in provincia di Bergamo. Gli anni della sua gioventù sono segnati dalla Seconda Guerra Mondiale quando, appena ventenne, entra nella Resistenza come staffetta delle squadre partigiane che operano in Val Taleggio, Valsassina e Val Brembana».
«Anche suo fratello, Vitalino, partecipa alla lotta di Liberazione: insieme a Davide Paganoni “Mario”, è comandante dell’86^ Brigata Garibaldi “Issel”, operante in Val Taleggio.
Arrestata dai fascisti, che riuscirono a scoprire la sua identità, viene torturata affinché parli e riveli i nomi e i luoghi della Resistenza bergamasca».

La fuga dai fascisti

«Piera resiste e viene trasferita a Monza, poi a Milano nel carcere di San Vittore».
«Il 23 dicembre 1944, pochi giorni dopo il suo ventunesimo compleanno, viene caricata su un pullman diretto ai campi di concentramento tedeschi, e insieme ad altri partigiani, riesce a rompere un finestrino del bus, a lanciarsi e a fuggire. Ritorna a casa salva il 30 dicembre 1944».
«Grazie Piera, che la terra ti sia lieve».
I funerali si sono svolti martedì, nella Chiesa di San Rocco a San Giovanni Bianco, nell’amata Val Brembana.