Menu
Cerca
Magenta

Addio a Soncini, il papà di Tony Boutique

Lutto nel mondo del commercio.

Addio a Soncini, il papà di Tony Boutique
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 09 Giugno 2021 ore 09:20

Il mondo del commercio magentino è in lutto: Flaminio Soncini, storico contitolare di Tony Boutique è mancato all’età di 78 anni dopo una lunga malattia.

Addio a Soncini, il papà di Tony Boutique

Imprenditore appassionato di moda, aveva fondato con Toni Delelio la storica boutique a Magenta, che per tanti anni è stato un punto di riferimento per clienti di tutto il milanese e, con le sue vetrine, negli anni d’oro del commercio locale, fungeva da polo di attrazione nella centralissima via Roma per tutti coloro che il sabato pomeriggio venivano a fare shopping in città.

Imprenditore coraggioso

Originario di Marmirolo (RE), poi trasferitosi a Magenta, nel 1972 con l’amico Toni Delelio, che aveva un negozio di parrucchiere in via Pusterla, aveva aperto la prima boutique in via Mazzini, con il nome Tony Boutique, un marchio diventato famoso in tutta la provincia, per l’offerta dei più famosi brand della moda e la concezione moderna degli spazi. Negli anni ’80 era stato l’ideatore del Plaza Center in piazza Liberazione, che lui concepiva come un centro commerciale di eccellenza, con un’offerta variegata di prodotti, tutti di qualità.

La Camera dei buyers

Nel 2000 aveva fondato la Camera dei Buyers, associazione di categoria italiana nata con lo scopo di riunire, tutelare e rappresentare i migliori luxury multibrands stores sul territorio italiano. Consigliere di Federmoda Milano, sapeva mettere la sua esperienza a disposizione degli altri e negli ultimi anni aveva tenuto delle lezioni all’Università per stilisti Marangoni di Milano.  Soncini era schivo sul suo privato, interista e appassionato di basket aveva sponsorizzato per molti anni la squadra locale Basket Tony Boutique. Non aveva figli e l’unico parente che lascia è il fratello maggiore.

Il ricordo di Confcommercio

Luigi Alemani presidente dell’Associazione Territoriale Confcommercio di Magenta e Castano Primo ha commentato: “La scomparsa di Soncini è un grande dispiacere. Era socio da tantissimi anni e si è speso per l’associazione e per il commercio di Magenta come pochi. A lui va il ringraziamento di Confcommercio e il cordoglio alla famiglia”. "Un grazie da parte mia e della Associazione Territoriale Confcommercio per tutto ciò che ha fatto per Magenta e per il settore", ha aggiunto il segretario Simone Ganzebi. 

Le esequie

La salma di Flaminio Soncini è stata trasportata a Marmirolo, dove, giovedì, si tengono le esequie, prima della cremazione e della tumulazione nella tomba di famiglia.