Addio a Gino Re Fraschini, una vita sulla sua bici

Abitava a sant'Ilario, è stato ciclista per l'Us Nervianese società alla quale è sempre stato vicino

Addio a Gino Re Fraschini, una vita sulla sua bici
Legnano e Altomilanese, 17 Novembre 2020 ore 15:21

Addio a Gino Re Fraschini, lo storico ciclista di sant’Ilario aveva corso ed era vicino all’Us Nervianese.

Addio a Gino Re Fraschini

Nella sua vita ha macinato migliaia e migliaia di chilometri, sempre in sella alla sua amata bici. Stiamo parlando di Virginio Re Fraschini, per tutti Gino. Il ciclismo era la sua passione, sport che ha praticato a livello amatoriale (riuscendo in grandi imprese) e restando sempre al fianco dell’Us nervianese ciclismo. E’ venuto a mancare la scorsa settimana, aveva 77 anni.
Abitava nella frazione di Sant’Ilario, di cui era cittadino doc. Aveva lavorato all’Alfa Romeo di Arese, intanto coltivava l’amore per il ciclismo e per il nuoto (sempre a livello amatoriale, non avendo rivali nello stile libero, dorso, farfalla e dorso). Un fisico statuario che gli era valso tanti soprannomi: Il gigante buono, Il leone, Il mito ma anche Poseidone per il suo talento in acqua.
Da giovane Re Fraschini aveva corso in bici, come detto, a livello amatoriale: prima con la maglia della Cesatese poi con quella della Nervianese. La sua passione lo aveva portato a compiere grand fondo anche molto impegnative (come, ad esempio la Nerviano-Roubaix nel 1996) e a prendere parte alle fiaccolate a Roma, precisamente nel 1997 con Papa Wojtyla e nel 2017 con Papa Francesco.

TORNA ALL’HOMEPAGE PER LE ALTRE NOTIZIE

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia