Prima accensione per i Varchi a Tradate: in sei senza revisione

Saranno attivati nei prossimi mese i sette nuovi punti di controllo agli ingressi in città, in arrivo anche cinque nuovi vigili e una nuova volante.

Prima accensione per i Varchi a Tradate: in sei senza revisione
Saronno, 20 Dicembre 2017 ore 16:58

Prima accensione sperimentale per il sistema di telecamere installato sulla strada dell'ospedale. In  venti minuti sei passaggi di auto non revisionate.

Prima accensione dimostrazione che il progetto serve

"I risultati della prima accensione dimostrano che quel progetto serve. Quando saranno tutti attivati, potremo controllare chi entra e chi esce dalla città, sapremo se ha il veicolo in regola con assicurazione e revisione, se l'auto è stata rubata o è collegata a qualche reato e i nostri agenti potranno intervenire subito. Avevamo promesso una città più sicura, questo è un primo passo". Il sindaco Dario Galli saluta così l'arrivo dei varchi in città, installati dopo l'approvazione della revisione del progetto stilato dalla passata Amministrazione che ne ha ridotto il numero ma rivisto il posizionamento in un'ottica più funzionale (qui l'articolo con i dettagli e le posizioni). E i suoi risultati. Per le prime installazioni definitive mancano solo gli allacciamenti elettrici in capo all'Enel. Tutti i ponti dovrebbero essere pronti nei prossimi mesi.

Sicurezza: anno di investimenti

Non solo varchi. Come si può leggere tra le tabelle del bilancio di previsione per il 2018, la giunta Galli intende mettere mano da subito sul tema sicurezza. Tra gli interventi più consistenti in questo settore, si vede per esempio l'assunzione a tempo determinato di 5 nuovi agenti di Polizia locale, due in più di quante annunciate a settembre (e finora rimandate per motivi burocratici). Cinque o sei nuovi agenti, se il bando di mobilità per sostituire un vigile in uscita non andrà a buon fine. Inoltre, sempre nel 2018 si prevede l'acquisto di una nuova auto per la Polizia locale, necessaria per rinnovare il parco macchine del comando e per venire incontro alla richiesta di più pattugliamenti.

Più entrate per la sicurezza

Più telecamere, i varchi, più vigili significano più controllo. E quindi, potenzialmente, più sanzioni a chi non rispetta il Codice della Strada. La previsione d'entrata al capitolo infatti l'anno prossimo passerà dai 200mila euro previsti da Cavalotti a 250mila. "Quest'aumento non va visto però come una volontà di far cassa sui cittadini e di volerli vessare - avverte però l'assessore al Bilancio Marinella Colombo - Insieme al comandante di Polizia però ci siamo resi conto che con più agenti sul territorio e con la possibilità data dai varchi di ricevere in tempo reale gli avvisi di infrazioni burocratiche da chi entra in città è più che realistico prevedere un incremento. Il dato più importante è che con questi interventi aumenta la sicurezza in città: si possono seguire i movimenti di auto rubate o coinvolte in furti o sprovviste di assicurazione e fermarle subito all'ingresso in città".