Menu
Cerca
Coronavirus

Abbiategrasso, il 10 e il 17 maggio chiuse le strade che portano al Ticino

L'elenco delle vie interessate

Abbiategrasso, il 10 e il 17 maggio chiuse le strade che portano al Ticino
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 08 Maggio 2020 ore 11:57

Chiuse le strade verso il Ticino di Abbiategrasso con lo scopo di evitare spostamenti e assembramenti, in ottemperanza a quanto previsto per limitare la diffusione del virus

Chiuse le strade verso il Ticino domenica 10 e 17 maggio

Per tutelare la salute dei cittadini e limitare il più possibile la diffusione del coronavirus, evitando il crearsi di situazioni che favoriscono assembramenti, il sindaco Cesare Nai ha emanato un'ordinanza che prevede nelle intere giornate di domenica 10 e 17 maggio  il divieto di transito per tutti i veicoli a motore, con esclusione dei residenti e frontisti nonché degli autorizzati a raggiungere la Darsena in quanto titolari di posto barca e dei veicoli adibiti alle consegne a domicilio, nelle seguenti vie:

a)     Strada Chiappana dall’intersezione con via C.M. Martini

b)     Strada Mercadante dall’intersezione con via Cassolnovo (c.na Fontana),

c)     Strada per c.na San Donato dall’intersezione con via Cassolnovo

d)     Strada per c.na Gaglianella dall’intersezione con via Cassolnovo

Divieto di transito inoltre per tutti i veicoli a motore, in strada Chiappana da dopo l’ingresso alla c.na Fontanone, fatta eccezione per il custode della Colonia Enrichetta nonché degli autorizzati a raggiungere la Darsena in quanto titolari di posto barca. Le aree adibite a parcheggio che di affacciano sulla Strada Chiappana saranno delimitate da un nastro.

Sarà apposto un presegnalamento dei divieti nelle seguenti vie:

a)     Via Ticino / Morandi / Giovanni XXIII

b)     Strada Chiappana / via Stignani / Padre Carlo da Vigevano

c)     Strada Prabalò intersezione via Arconati

Verrà infine mantenuta la chiusura dei varchi dotati di sbarra di chiusura che consentono l’accesso alle sponde del Ticino in particolare dal Canale Scolmatore.

Si rammenta che, in caso di mancata ottemperanza si procederà a norma di Legge e che dal divieto sono esclusi residenti e frontisti.