Cronaca

Quaranta candeline per la scuola Sant'Ambrogio

La scuola secondaria Sant'Ambrogio spegne 40 candeline e festeggia in grande con il sindaco , il parroco e tutto il personale docente.

Quaranta candeline per la scuola Sant'Ambrogio
Cronaca 08 Ottobre 2017 ore 09:09

Festa per le quaranta primavere della scuola

Festa con il sindaco

La scuola secondaria Sant'Ambrogio spegne 40 candeline e festeggia in grande. Strepitoso successo per la festa organizzata per celebrare questo importante traguardo. Alle 16, il sindaco Raffaele Cucchi, il preside (professor Ivan Ferrari) insieme a don Mauro Viganò e don Felice Noè hanno inaugurato il nuovo murales realizzato per abbellire la facciata principale della scuola.

Le parole del preside

"Il bene dei vostri figli sarà quello che sceglieranno: non sognate per loro i vostri desideri, basterà che sappiano amare il bene e guardarsi dal male, e che abbiano in orrore la menzogna". Si leggono queste parole del vescovo sant'Ambrogio sull'opera inaugurata nel pomeriggio di sabato 7 ottobre per dare inizio ai festeggiamenti. "Questo momento di festa insieme agli alunni e alle famiglie", spiega il preside Ivan Ferrari, "nasce dal desiderio di celebrare questi 40 anni di vita. Un traguardo importante per i tantissimi ragazzi che si sono formati all'interno di un istituto che vuole porsi come risorsa educativa per la società".

I festeggiamenti

L'istituto di via De Amicis si è animato grazie ai tantissimi tornei sportivi a cui hanno partecipato i circa 150 alunni iscritti: giochi e tornei di calcio, pallavolo e palla guerra hanno poi lasciato spazio all'illustrazione del progetto "Cresco io che cresci tu", una proiezione di video-interviste ad ex alunni della scuola, oggi genitori, che hanno hanno fatto da collante nel raccontare questi primi 40 anni di vita. La giornata si è conclusa con un'ottima cena tutti insieme e l'augurio di continuare a lavorare in un ambiente sereno e positivo.