60 chilometri di corsa sotto l’acqua per ricordare i colleghi morti

E' l'impresa di Matteo di Tommaso in memoria di Antonino Candido, Marco Triches e Matteo Gastaldo, uccisi dal crollo della cascina a Quargnento.

60 chilometri di corsa sotto l’acqua per ricordare i colleghi morti
Saronno, 01 Dicembre 2019 ore 15:52

60 chilometri di corsa da Luino a Saronno sotto la pioggia battente: è l’impresa di Matteo di Tommaso, vigile del fuoco, per ricordare i colleghi morti nel crollo di una cascina a Quargnento, in provincia di Alessandria.

60 chilometri di corsa per omaggiare i colleghi e la santa patrona

Domenica primo dicembre, alle 7 del mattino, di Tommaso è partito dal distaccamento di Luino e correrà per tutto il giorno, attraversando l’intera provincia di Varese fino alla sede di Saronno, per un totale di 60 chilometri. Non è riuscito a fermarlo neanche la pioggia battente. Matteo, che corre per hobby e fa parte del gruppo sportivo dei Vigili del fuoco di Varese, con questo gesto ha voluto omaggiare Antonino Candido, Marco Triches e Matteo Gastaldo – i tre colleghi scomparsi agli inizi di novembre a causa del crollo di un cascinale disabitato nell’Alessandrino – e la patrona del corpo santa Barbara che si festeggia il 4 dicembre.

Fino a Saronno col supporto di altri vigili del fuoco

Durante la giornata gli danno supporto altri colleghi che si alternano tra loro e corrono insieme a lui. L’Associazione dei Vigili del fuoco in congedo della provincia di Varese invece sta fornendo la “scorta tecnica” al fine che tutto si svolga con la massima sicurezza. Il comando varesino di via Legnani, dove era stato allestito un punto di ristoro, è stato raggiunto dagli atleti alle 10; poi gli sportivi sono subito ripartiti dritti fino a Saronno. Forza Matteo, forza ragazzi!

2 foto Sfoglia la gallery

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia