Attualità
la decisione

Via libera all'ampliamento del Distretto del commercio

Il Comune di Legnano insieme alla Confcommercio sono pronti a ingrandire e migliorare il servizio.

Via libera all'ampliamento del Distretto del commercio
Attualità Legnano e Altomilanese, 11 Agosto 2022 ore 10:20

Il Distretto urbano del Commercio di Legnano è pronto ad ampliarsi grazie alla volontà dell'Amministrazione e dell'unione Confcommercio.

Il Distretto del commercio si amplia

La giunta, su proposta dell’assessore ai Servizi alle imprese e al commercio Lorena Fedeli, ha approvato gli atti che consentiranno la partecipazione al bando regionale “Sviluppo dei distretti del commercio 2022 - 2024”. Si tratta delle bozze di accordo di partenariato e di distretto con Unione Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza e della Mappa del nuovo allargamento del Distretto urbano del commercio, documenti indispensabili perché il progetto che riguarda la Città di Legnano possa prendere parte al bando.

L’ampliamento del DUC, sulla base del progetto, riguarderà alcuni punti dell’Oltrestazione, come il completamento del rettangolo descritto dalle vie Venegoni, Genova, Carlo Cattaneo e la ferrovia; la direttrice Venegoni – Novara sino all’altezza di via Ponzella; la via Ponzella stessa con il primo tratto di via Romagna a ridosso della nuova piazzetta; il rettangolo compreso fra via XX Settembre, via Rossini, via Bologna e via Carducci. Nella zona Centro l’estensione riguarda le vie XXIX Maggio e Pietro Micca dall’incrocio con via Montebello al confine con Castellanza; nell’Oltresempione l’area tra le vie Melzi, Moscova, Resegone e il Sempione. Queste zone si aggiungono all’attuale DUC, costituito dal Centro cittadino, dalla via Barbara Melzi e dalla porzione di Oltrestazione tra le vie Venegoni, XX Settembre, San Bernardino e la ferrovia.

«L' ampliamento del DUC vuole segnare una fase nuova nel ruolo giocato dallo stesso nei confronti della città e del suo centro storico –commenta Fedeli. Se, infatti, in un primo momento il Distretto ha puntato a rafforzare, attraverso il commercio, Legnano nella sua parte storica come riferimento di un sistema più ampio, adesso è il momento di equilibrare le relazioni commerciali interne anche valorizzando le zone più periferiche e i relativi assi commerciali stimolando nuove relazioni e facendo emergere nuove centralità all’interno dei singoli quartieri. È un progetto, quello del DUC, in grado di portare risorse sul nostro territorio a servizio del mondo del commercio promuovendo eventi e riqualificando gli spazi della città. Obiettivo dell'ampliamento del DUC è, infatti, fornire a tutto il nostro commercio la possibilità di accedere ai finanziamenti legati ai bandi per i distretti. Colgo l'occasione per ricordare a tutti i commercianti che, insieme con le associazioni di categoria, promuoveremo la conoscenza di questi bandi perché il settore possa sfruttare a pieno queste opportunità».

L'ampliamento del distretto e dei servizi

Se fino a oggi l’azione del Distretto si è concentrata fortemente sulla politica promozionale, la comunicazione e gli eventi, le azioni del Distretto nel futuro prossimo si articoleranno in due filoni: da un lato il rafforzamento della capacità di attrazione e la riqualificazione commerciale di Legnano, con la Rete Verde del Commercio per la valorizzazione fisica degli spazi di prossimità degli esercizi commerciali, la loro accessibilità e la promozione di nuove forme di mobilità; dall’altro il miglioramento del servizio commerciale e l’analisi della domanda di servizi commerciali. Il risultato dell’ampliamento del DUC sarà quello di arricchire l’offerta del Distretto, sia per quanto riguarda le diverse componenti dell’offerta commerciale (ripartizione tra negozi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita), sia in riferimento al mix di offerta fra esercizi commerciali e di somministrazione. All’allargamento del perimetro corrisponderà un potenziamento della missione del Distretto, che significherà fare del commercio un fattore di integrazione e valorizzazione di tutte le risorse di cui dispone il territorio per accrescerne l’attrattività, rigenerare il tessuto urbano e sostenere la competitività dei diversi poli commerciali attraverso sinergie fra il Pubblico e i privati.

Quindi, accanto agli interventi per favorire il recupero di competitività del sistema commerciale locale e, grazie a questo, incrementare l’attrattività del territorio, l’azione del Distretto dovrà riguardare anche aspetti di contesto, quali il miglioramento dell’arredo urbano, l’accessibilità e la mobilità, l’aumento del verde fruibile e l’incremento della sicurezza percepita.

Il termine di presentazione del progetto al bando regionale è fissato al 6 settembre.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter