Menu
Cerca

Vacanze in Sardegna: le località più belle da visitare

Vacanze in Sardegna: le località più belle da visitare
Attualità 26 Aprile 2021 ore 07:38

La Sardegna è un’isola dalle numerose sfaccettature. Le sue città sono multiculturali e vive, ed accolgono in qualsiasi periodo dell’anno numerosi turisti provenienti non solo dall’Italia, ma anche dal resto del mondo. Infatti, il clima è caldo e piacevole anche nei mesi di bassa stagione. Scegliere dove soggiornare non è molto facile, in quanto tutte le località dell’isola meritano almeno una visita, in quanto capaci di offrire bellezze naturali e storiche nello stesso luogo. 

Raggiungere l’isola è semplice, lo si può fare sia in aereo che in traghetto, quest’ultimo è il metodo più utilizzato, in quanto consente di risparmiare e di portare con se il proprio mezzo di trasporto. Approfitta delle offerte sui traghetti da Napoli a Cagliari o di altre numerose tratte che collegano la Sardegna con i vari porti sparsi nella penisola, così da iniziare a programmare la tua fantastica vacanza.

Cagliari

Cagliari è il capoluogo della Sardegna, una vera e propria perla nel cuore del mediterraneo. Viene descritta dai suoi abitanti come una città molto accogliente per i suoi turisti, che si adagia cullata dalla luce del sole e dalle sfumature del mare cristallino che si fonde con il rosso del cielo al tramonto. Proprio per questo, viene anche definita come città del sole. La sua storia e la sua cultura descrivono il passaggio delle diverse popolazioni, come i fenici ed i piemontesi. Tra le zone più belle di Cagliari, gli stagni dove si bagnano le zampe i bellissimi fenicotteri rosa; Karalis, città tinta di bianco dalla pietra delle sue eleganti chiese; il quartiere Castello, dal tocco medioevale grazie alle diverse mura ancora intatte, le torri ed i bastioni. 

Arcipelago de La Maddalena

L’arcipelago de La Maddalena è un paradiso situato nel Nord-Est della Sardegna, precisamente a 2 km dalle coste della Gallura, capace di offrire uno spettacolo che lascia senza fiato. Le acque dalle tinte celesti con le loro spiagge di finissima sabbia candida formano dei quadri all’interno della verde e rigogliosa vegetazione tipica della macchia mediterranea, intervallati da accenti rosei dati dai graniti millenari, come quelli che è possibile ammirare al fiordo di Cala Francese. Proprio per questo, nel 1994, venne formato uno dei parchi naturali più belli del mondo, assieme a Caprera, Santo Stefano, Sparagi, Santa Maria e altri 60 isolotti forgiati dal vento e dal mare. L’isola maggiore che dà il nome all’intero arcipelago, La Maddalena, appunto, può essere percorsa a piedi grazie ad una strada lunga 45 km.

Carloforte

Si tratta di un piccolo borgo fondato da famiglie liguri, situato nell’arcipelago del Sulcis, precisamente all’estremità sud-occidentale dell’isola. Ad oggi conserva ancora la lingua e la cultura dei suoi fondatori, continuando ad intrattenere legami con Genova. I suoi vicoli intervallati da viste incantevoli sul mare e scorci colorati, sanno conquistare il cuore di qualsiasi viaggiatore, assieme ai resti delle fortificazioni antiche come le torri di avvistamento e le mura dei fortini, tra cui la famosa Porta del Leone. Conoscere la storia del luogo è possibile anche attraverso il museo multimediale del Mare, attivo dal 2016. Anche qui, come nel resto della Sardegna, ci sono stupende calette, che si fanno spazio tra le insenature e le rocce frastagliate delle coste di san Pietro. A nord c’è Cala Vinagra, mentre a nord-ovest uno stupendo fiordo che culmina a Cala fico. Il promontorio di Capo Sandalo, invece, permette di ammirare un faro risalente all’800.