Attualità
La serata speciale

Uno spettacolo a teatro per celebrare il mondo femminile

L'evento organizzato dai Lions di Rescaldina si è svolto ieri sera, 8 marzo 2022, nel teatro di Busto Arsizio

Uno spettacolo a teatro per celebrare il mondo femminile
Attualità Legnano e Altomilanese, 09 Marzo 2022 ore 10:41

Una serata speciale quella di ieri, 8 marzo 2022, per il Lions club Rescaldina con lo spettacolo teatrale dedicato alle donne che si è svolto nel teatro Manzoni di Busto Arsizio.

Uno spettacolo per la Festa della donna

Grazie al contributo dell'Amministrazione comunale testimoniato anche dalla presenza della Vicesindaco dott.ssa Manuela Maffioli e dell’Assessore alle Politiche educative dott.ssa Daniela Cerana, che hanno portato il loro saluto istituzionale, è iniziato il gran finale del Festival, con una lezione spettacolo di Claudia Donadoni al Teatro Manzoni di Busto Arsizio in occasione della Giornata Internazionale della Donna. La conferenza spettacolo a cura di Claudia Donadoni si è svolta attraverso la recita di STRIA con musiche originali eseguite dal vivo da Giovanni Bataloni.

Il territorio Insubre, che si estende da Milano fino ai confini con la Svizzera, è stato anch’esso sede di processi alle streghe durante il periodo della Santa Inquisizione. All’ultimo grande rogo acceso a Milano nel giugno e agosto del 1778, presso il chiostro di Santa Maria delle Grazie, per volere dell’Imperatore Giuseppe Secondo, sfuggì, per cause ancora tutt’oggi sconosciute, un prezioso frammento di testo. Questo manoscritto “Processus Strigarium” dell’archivio dell’Inquisizione dello Stato di Milano, un tempo conservato presso Santa Maria delle Grazie, fu in tempi recenti rielaborato. Catalogato dalla sapiente cura di Anna Marcaccioli Castiglioni, filologa e curatrice delle carte processuali e pubblicato sotto il titolo di “Tanquam Ventum. I riferimenti raccontano gli atti dei processi avvenuti in zona Insubre nel 1520 nel territorio di Venegono Superiore in provincia di Varese. Mesi dopo la pubblicazione, vista l’importanza storica di questo documento, esso fu donato in originale all’Università dell’Insubria di Varese alla cura del professor Fabio Minazzi. Quali furono le cause che permisero a questa documentazione di rimanere in vita e di ritornare nei luoghi di origine sono sconosciute. Complici furono i disordini che il Ducato di Milano, conteso tra francesi e sforzeschi, stavano vivendo in quegli anni. Il ritrovamento di questa documentazione estremamente preziosa, permette di addentrarci in un periodo, sebbene lontano in termini temporali, terribilmente presente se pensiamo ai dati di uccisioni e violenze a danno delle donne e dei più deboli.

La nascita dello spettacolo teatrale

Da questa documentazione nacque nel 2015 uno spettacolo “STRIA” presentato nelle principali piazze italiane, pluripremiato e che nel 2018 venne ospitato oltre Oceano a New York in uno dei Festival più prestigiosi di teatro contemporaneo italiano. Nel 2019, in previsione di un evento in collaborazione con CASA MERINI di Milano nacque un progetto formativo particolarmente interessante anche per le scuole medie inferiori e superiori dal titolo “Dalla Storia alla Scena”. L’incontro spettacolo ha riguardato un inquadramento storico del fenomeno e un'analisi, in particolare, degli equilibri o disequilibri, tra la giustizia del tempo e il mondo del femminile e, comunque, dei più deboli. A sostegno di quest’analisi, sono stati presentati alcuni estratti dello spettacolo, accompagnati da suoni e musiche create in originale che si rifanno a repertori e paesaggi sonori del periodo con una parte finale dedicata ad un dibattito aperto con gli studenti partecipanti. I temi trattati, la violenza di genere, il fenomeno del capro espiatorio, il senso e carattere della giustizia sono, purtroppo ancora oggi, argomenti di scottante attualità. Il teatro si mette a servizio della storia. Attraverso i suoi linguaggi, in particolare quello dell’oralità, prova a generare riflessioni, domande, per interpretare e trasformare il presente con uno sguardo aperto e rivolto al futuro.

La lezione spettacolo ha permesso di sottolineare l'unicità dell’essere donne in un contesto ancora ben lontano dai diritti connessi alla parità di genere, ai quali peraltro l'Unione Europea sta dedicando molti sforzi, come ben sottolineato dalla dott.ssa Eleonora Bassani Cardani nel corso della sua relazione sul tema Donne e lavoro, per i Lions Rescaldina Sempione. Si è trattato di un service sociale del Lions Club Rescaldina Sempione che ha così collaborato a Filosofarti - Festival di Filosofia e che ha lasciato un segno nel pubblico adulto e giovane che ha gremito il teatro. Per il Lions Club Rescaldina Sempione sono intervenuti il Past Governatore distrettuale del Lions Clubs International Cav. Carlo Massironi, la Vice Presidente del Club prof.ssa Cristina Boracchi oltre alla dott.ssa Bassani, Officer del Distretto Lions.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter