Attualità
Il progetto

Una green line lungo il fiume Olona per valorizzare le sue sponde

Il Comune di Pero ha annunciato la novità che dovrebbe essere conclusa entro la fine del 2023.

Una green line lungo il fiume Olona per valorizzare le sue sponde
Attualità Rhodense, 31 Maggio 2022 ore 10:31

Un progetto per valorizzare la sponda sud del fiume Olona, nel tratto che da via Curiel raggiunge l’ecodotto di Cerchiate: è la cosiddetta “Green Line”, la “linea verde” che sarà realizzata entro la fine del 2023 e che prevede la riqualificazione delle sponde, la realizzazione di percorsi di mobilità dolce e la creazione di nuove aree di fruizione per i cittadini.

La completa riqualificazione dell'area

La riqualificazione dell’area si inserisce all’interno di un ampio quadro strategico, che vuole incrementare i servizi ecosistemici, ovvero i “benefici” che le persone possono trarre dalla natura. Il progetto chiama quindi in causa diversi aspetti: dall’ecologia alla paesaggistica, passando per l’accessibilità e la fruizione pubblica. Riguardo al tema ecologico, l’intento è valorizzare il fiume Olona e collegare gli elementi naturali e semi-naturali migliorando la qualità ambientale e la biodiversità, anche nel rispetto alla migrazione delle specie di animali selvatici. Il fiume Olona acquisirà una nuova importanza perché, grazie alla rinaturalizzazione delle sponde e al parco lineare che verrà
creato accanto alla sua sponda, potrà essere non solo un elemento primario della rete ecologica, ma anche il punto focale di una nuova area, valorizzata e restituita ai cittadini.

Per quanto riguarda i servizi, la Green Line si rivela un intervento strategico perché permetterà la connessione, grazie a percorsi pedonali e ciclabili, dei quartieri di Cerchiate e Cerchiarello con il centro di Pero. L’importo complessivo dell’opera, secondo il quadro economico, è pari a 625mila euro. L’Amministrazione investirà 125mila euro, mentre i restanti 500mila saranno coperti dal finanziamento ottenuto tramite il bando di Regione Lombardia “Interventi finalizzati all’avvio di processi di rigenerazione urbana”.

Il sindaco Maria Rosa Belotti commenta:

«Da sempre abbiamo voluto valorizzare le aree verdi di Pero, perché riteniamo che siano importanti per il benessere psicofisico dei nostri cittadini ma anche per il clima del pianeta. I benefici del verde urbano migliorano anche la qualità della vita di tutti noi. Sono convinta che la Green Line possa diventare luogo e spazio di aggregazione, inclusione e socializzazione tra i nostri cittadini e tra coloro che vivono Pero per lavoro».

Giuseppe Barletta, assessore a Qualità Urbana, Servizi a rete e Sport aggiunge:

«La Green Line è solo il primo passo verso la valorizzazione delle sponde dell’Olona e la costruzione del suo parco lineare. L’opera si inserisce in un quadro strategico più ampio, che ha come obiettivo “Pero 2030” e che mira al raggiungimento di una migliorata Qualità urbana, di aree ed edifici pubblici finalmente sostenibili economicamente, socialmente e, soprattutto, dal punto di vista ambientale».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter