Attualità
il duplice intervento

Un veicolo radiato e uno con targa estera sequestrati dalla Polizia

I mezzi, che circolavano per Bollate, sono stati posti sotto sequestro dopo il fermo.

Un veicolo radiato e uno con targa estera sequestrati dalla Polizia
Attualità Bollatese, 01 Settembre 2022 ore 12:20

La Polizia Locale di Bollate ha fermato due automobilisti: uno alla guida di un auto con targa polacca, anche se in Italia da più di un anno, l'altro a bordo di un veicolo radiato.

Veicolo con targa polacca "irregolare"

In via Milano, varesina, è stato fermato un cittadino polacco classe 1974 che conduceva un veicolo con targa polacca nonostante il veicolo fosse sul territorio italiano da oltre un anno. Per questo motivo l'auto è stata sequestrata e potrà essere dissequestrata solo a seguito di reimmatricolazione con targhe italiane o per essere condotta all'estero. Oltre a queste irregolarità riguardanti il veicolo, è risultato che il conducente sottoposto a controlli con etilometro risultava guidare con un tasso alcolemico pari a 1,01, ossia oltre due volte il limite. Veniva quindi denunciato penalmente per guida in stato di ebbrezza, oltre alla sospensione della patente e alla decurtazione di 10 punti.

Alla guida di un furgone radiato

Lo stesso pomeriggio, una seconda pattuglia intercettava in via Veneto un autocarro condotto da un italiano cinquantenne. Dagli accertamenti effettuati l'autocarro risultava radiato. Il veicolo era stato infatti precedentemente radiato dal PRA a seguito di un indagine della polizia in quanto il proprietario risultava un prestanome con intestati fittiziamente ben 53 veicoli. Nonostante la radiazione, veniva comunque guidato per le strade di Bollate. Per questo motivo veniva sequestrato a fini della confisca.

"Ancora una volta il lavoro professionale dei nostri agenti, supportato dalla tecnologia delle nostre telecamere di ultima generazione, ha permesso interventi importanti per le strade di Bollate" il commento del vicesindaco Grassi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter