Attualità
eccellenza del territorio

Un pezzo di Legnano e della sua musica vola a New York

Il concerto vedrà un programma interamente dedicato al nostro paese dal titolo “An Italian Night”

Un pezzo di Legnano e della sua musica vola a New York
Attualità Legnano e Altomilanese, 30 Maggio 2022 ore 12:46

Il 4 Giugno il Maestro Davide Sgobbi, direttore del Corpo Bandistico Legnanese, terrà un concerto a Manhattan nella città di New York con il Manhattan Wind Ensemble, una delle più prestigiose orchestre di fiati della città.

Il maestro a New York

Il concerto che vedrà un programma interamente dedicato al nostro paese dal titolo “An Italian Night”, prevede musiche di Gioachino Rossini, Ottorino Respighi, Franco Cesarini e Ennio Morricone.

“Il concerto è una dedica alla storia della nostra cultura bandistica che sta evolvendo rapidamente negli ultimi anni. La visione della tradizione delle bande in Italia a livello musicale è radicata visceralmente, ma oggi viviamo, con non poche difficoltà bisogna ammetterlo, un periodo di evoluzione compositiva e di organici che ci sta portando nel futuro della musica per fiati, che all’estero è già realtà da decenni.”

Il concerto rimandato per due anni a causa della pandemia da Covid si terrà a Manhattan e il Maestro della banda cittadina terrà una conferenza alla Trevor Day School della penisola newyorkese dove si confronterà con qualche centinaia di studenti americani proprio sulla cultura musicale italiana.

“C’è grande curiosità e interesse riguardo il nostro paese e la nostra cultura, soprattutto nella musica. L’idea di poter portare il mio pensiero, un pezzo del mio paese e delle mie esperienze a degli studenti di una delle città più interculturali e culturalmente vivaci del mondo mi emoziona e onora parecchio.”

E il Corpo Bandistico Legnanese?

“La nostra banda come molte ha sofferto il Covid, ma grazie a Dio a differenza di altre realtà a cui va tutta la nostra vicinanza siamo ancora attivi e fiduciosi sul futuro - ha affermato Sgobbi - La nostra Scuola, che è la fucina dei nostri artisti, sta migliorando sempre più. Gli insegnanti sono di alto livello e con una grande empatia verso gli allievi e questo è un aspetto importante di cui tenere conto. Molti credono che le scuole bandistiche siano di un livello “inferiore” rispetto a quelle accademiche; non c’è oggi pensiero più lontano dalla realtà, almeno per quanto ci riguarda.”

Il corpo bandistico legnanese avrà una nuova guida per continuare nella sua eccellenza.

“Da qualche settimana il nuovo presidente è Corrado Giunta, storico percussionista del Corpo Bandistico Legnanese a cui va tutto il mio augurio e supporto per il futuro del nostro gruppo. Sono sicuro che sarà una collaborazione proficua lavorando insieme senza personalismi per i successi della nostra banda. L’associazionismo è cosa ardua ma sono sicuro che collaborando tutti con Corrado riusciremo a fare grandi cose. Magari anche un concerto dall’altra parte del mondo!”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter