Attualità
il ricordo del grande medico

Un parco per ricordare Gino Strada e sua moglie

Questo pomeriggio era presente anche una delle colonne di Emergency il medico Carla Pessina

Un parco per ricordare Gino Strada e sua moglie
Attualità Bollatese, 17 Dicembre 2022 ore 18:16

Da oggi Gino Strada e la moglie Teresa saranno quotidianamente ricordati anche nella città di Novate Milanese. Oggi, 17 dicembre, infatti alla presenza delle associazioni e del sindaco Daniela Maldini è stato intitolato il parco pubblico di via Baranzate a queste due figure importanti e note al grande pubblico.

Il parco Gino Strada a Novate

Venerdì mattina la cerimonia è stata riservata ai ragazzi delle scuole novatesi, mentre oggi sabato per tutti. Questo pomeriggio era presente anche una delle colonne di Emergency il medico Carla Pessina che ha avuto un rapporto professionale molto stretto con Gino Strada e la moglie Teresa Sarti. La dedicazione è stata occasione per rimettere a nuovo alcune strutture del parchetto come la zona anfiteatro in cemento completamente riverniciata con colori allegri, riverniciata anche la casa dell’acqua e realizzato un murales che si affaccia sul piazzale centrale del giardino pubblico.

WhatsApp Image 2022-12-17 at 18.05.35
Foto 1 di 3
WhatsApp Image 2022-12-17 at 18.05.45 (2)
Foto 2 di 3
WhatsApp Image 2022-12-17 at 18.05.45
Foto 3 di 3

Le parole del sindaco Maldini

“Gino Strada non ha bisogno di presentazioni, conosciamo il suo immenso impegno con Emergency – ha detto il sindaco Maldini nel suo intervento – Oggi, con grande gioia, vi annuncio che a Claudia Mauri, volontaria di Emergency, è stato conferimento il titolo di Cavaliere della Repubblica. Il suo nome non compare tra le onorificenze del Comune perché lei è residente a Oggiono ma vive a Novate. Chiamiamolo un disguido burocratico”.

Il commento di Carla Pessina

“Sono medico anestesista e ho conosciuto Gino negli anni 80 – ha detto Carla Pessina – Ho lavorato e seguito tanti progetti all’estero. Gino mi ha offerto di aprire una rianimazione a Kabul e a me sembrava una cosa da pazzi dove c’era la guerra, senza elettricità e ossigeno. Abbiamo aperto nel 2003 dove gli unici feriti erano feriti di guerra. Poi abbiamo aperto altri reparti in altre zone di guerra”.

Scoperta la targa

Subito dopo discorsi e racconti emozionanti sul grande impegno di Gino Strada; il primo cittadino con la dottoressa Pessina ha scoperto la targa all’ingresso del parco. All’iniziativa hanno collaborato le associazioni Genitori e Scuola, Acli, Circolo Angelo Airaghi, Comitato Parchi, L’Altra Novate, Legambiente, La Proloca, Craigbonny e Kids.

Seguici sui nostri canali