Attualità
La bella iniziativa

Un nuovo ecografo acquistato grazie ai fondi del bilancio partecipato

L'ecografo di Avis è stato acquistato con i fondi del bilancio partecipato del comune di Arconate.

Un nuovo ecografo acquistato grazie ai fondi del bilancio partecipato
Attualità Legnano e Altomilanese, 03 Maggio 2022 ore 17:12

Si terrà venerdì 6 maggio 2022 alle 21 nella sala conferenze al primo piano del Centro Pensionati di via Beata Vergine 37 ad Arconate la presentazione dell'ecografo di Avis acquistato con i fondi del bilancio partecipato del comune di Arconate.

Una serata dedicata alla salute

Il titolo della serata è particolarmente significativo: "Un esame che ti salva la vita". Questo per sottolineare quanto sia importante oggi fare prevenzione e intervenire tempestivamente in caso di problemi di salute. A introdurre la serata sarà la relazione del dottor Umberto Rivolta, dirigente medico - specialista in chirurgia generale, che illustrerà l’utilità dell’ecografo nella prevenzione di diverse patologie e l'importanza nella diagnosi delle malattie cardiache e presenterà le iniziative di screening per la popolazione. A seguire la la dottoressa Silvia Grassini spiegherà l'attuale utilizzo dell'ecografo nell'ambulatorio ostetrico di Arconate e la dott.ssa Sofia De Grandi approfondirà l'utilizzo dell'ecografo per la cura della patologie fisiatriche.

La serata offrirà anche l'occasione per ringraziare le istituzioni e le associazioni di Arconate che hanno reso possibile questa importante operazione grazie alla collaborazione di tutti. Sarà proprio il presidente di Avis Arconate, dott. Giulio Garegnani, a rendere omaggio ai presenti.

Un segnale di grande generosità

Arconate ha acquisito questo importante strumento diagnostico grazie alla generosità di Arconate Serena che ha ceduto il proprio secondo posto, conquistato nelle votazioni del bilancio partecipato 2020, a favore dell'iniziativa proposta congiuntamente da Avis e Aido. Questo gesto rappresenta in pieno lo spirito di collaborazione tra associazioni e merita il giusto riconoscimento, come anche lo merita una persona che ha dedicato la propria vita alla cura degli altri e che ora non è più tra noi. Proprio a lui verrà dedicato questo importante strumento diagnostico.
L'accesso sarà libero per tutti, nel rispetto dell'attuale normativa anticovid, e a seguire brinderemo tutti insieme per l'importante traguardo raggiunto e per auspicare il buon esito di tutte le attività che Avis metterà in campo nei prossimi mesi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter