Attualità
Il caso

Un nuovo don a Busto Garolfo

Dopo l'arresto don Emanuele Tempesta, il parroco era rimasto solo: ora la Curia manderà un nuovo sacerdote.

Un nuovo don a Busto Garolfo
Attualità Legnano e Altomilanese, 17 Novembre 2021 ore 18:16

Un sacerdote per dare una mano al parroco don Ambrogio Colombo. La Diocesi risponde alle esigenze del parroco mandando a Busto Garolfo don Antonio Carrara.

Il nuovo don a Busto Garolfo: la promessa della Diocesi

La Diocesi di Milano, negli ultimi mesi, ha assicurato più volte che avrebbe inviato "rinforzi" per aiutare don Ambrogio nella gestione delle faccende parrocchiali, ma recentemente, avevano annunciato che il nuovo sacerdote sarebbe arrivato non prima di settembre 2022.

Tutto lasciava dunque pensare che a Busto don Ambrogio sarebbe rimasto da solo fino al prossimo autunno. Ora, invece, giunge voce che sarà affiancato da don Antonio Carrara, nativo di Legnano, che aiuterà Colombo all’interno della Parrocchia.

Il caso di don Emanuele Tempesta

Da mesi, don Ambrogio Colombo era stato lasciato da solo alla guida della Parrocchia bustese a seguito della triste vicenda che ha visto protagonista il giovane don Emanuele Tempesta, accusato di abusi su sette minori tra gli 8 e i 12 anni.

Le indagini erano iniziate a fine maggio, dopo che le madri di due ragazzini 11enni avevano appreso dagli stessi dei comportamenti che i loro figli avrebbero subito mentre stavano giocando alla play station a casa del vicario parrocchiale 29enne. A seguito delle audizioni dei minori coinvolti, gli episodi emersi sarebbero in tutto otto, avvenuti tra il febbraio 2020 e il maggio di quest’anno.

(Nella foto di copertina il parroco don Ambrogio Colombo)