Attualità
L'inizitiva

Un bando comunale per dare una mano a chi ha più bisogno

Il Comune di Parabiago erogherà contributi per il sostegno di bollette e acquisto di beni alimentati

Un bando comunale per dare una mano a chi ha più bisogno
Attualità Legnano e Altomilanese, 21 Dicembre 2021 ore 09:28

Un aiuto concreto dal Comune di Parabiago per aiutare le famiglie in difficoltà nel pagamento dell'affitto, delle utenze domestiche e di generi alimentari.

I buoni di solidarietà per chi è in difficoltà

Il Comune di Parabiago ha indetto il bando per la concessione di buoni di solidarietà volti a integrare il reddito familiare riguardo il pagamento del canone di affitto, delle utenze e all’acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità, prodotti per l’igiene personale e per l’ambiente domestico, esclusivamente presso gli esercizi commerciali convenzionati. Oltre all’acquisto dei generi di prima necessità, verranno erogati anche contributi finalizzati al pagamento del canone di locazione e delle utenze domestiche in favore di persone e famiglie in condizioni di disagio economico e sociale causato dalla situazione emergenziale in atto, provocata dalla pandemia.

Come accedere al contributo

Per accedere al contributo, le famiglie interessate dovranno presentare una sola domanda per nucleo familiare e per una sola tipologia di richiesta fino al 9 Gennaio 2022 esclusivamente mediante la piattaforma online www.ascsole.it (Non saranno prese in considerazione le domande inviate mediante e-mail, fax, pec o in forma cartacea, ma saranno valutate solo ed esclusivamente le istanze pervenute mediante piattaforma online). Tutti i dettagli, le indicazioni e le informazioni possono essere consultate sul sito comunale www.comune.parabiago.mi.it.

Le parole dell'assessore alle Politiche sociali

“Si tratta di contributi importanti che hanno la finalità di sostenere le famiglie in base proprio alle reali necessità che hanno - ha affermato l’assessore alle politiche Sociali Elisa Lonati- Potranno, infatti, scegliere e accedere alla misura a loro più confacente, dal buono spesa, al contributo per l’affitto o a quello per le utenze domestiche. Invitiamo, quindi le famiglie interessate a documentarsi collegandosi al sito comunale e a presentare domanda nei tempi e nelle modalità previsti.”.