Attualità
il progetto

Troppo vento: i cavi dell'alta tensione finiscono sotto terra

Nell'area di Turbigo, Robecchetto con Induno e Castano Primo verranno eliminate 11 tralicci dell'alta tensione.

Troppo vento: i cavi dell'alta tensione finiscono sotto terra
Attualità Legnano e Altomilanese, 13 Luglio 2022 ore 14:56

La società Terna ha deciso di interrare i cavi dell'alta tensione che passano dai Comuni di Turbigo, Robecchetto con Induno e Castano per evitare danni causati dal forte vento.

Cavi dell'alta tensione interrati

Il progetto, che coinvolgerà i comuni di Turbigo, Robecchetto con Induno e Castano Primo, per cui la Società guidata da Stefano Donnarumma investirà circa 8 milioni di euro, prevede la realizzazione di un elettrodotto in cavo interrato lungo 4,5 km che collegherà la Stazione Elettrica di Terna “Turbigo” alla Cabina Primaria “Castano Primo” di proprietà del distributore locale. La nuova infrastruttura consentirà di demolire complessivamente, nei tre comuni coinvolti, oltre 3 km di linee aeree esistenti per un totale di 11 tralicci e 6 ettari di territorio liberato.

L’opera, già inclusa nel “Piano di Resilienza” di Terna per la mitigazione degli effetti causati da condizioni meteorologiche avverse, consentirà di ridurre la probabilità di disalimentazione della rete locale e i danni all’infrastruttura dovuti alla forte ventosità che caratterizza l’area coinvolta. Nel caso specifico, gli eventi meteorologici degli ultimi decenni hanno evidenziato la necessità, da un lato, di incrementare la magliatura della rete, dall’altro, di interrare l’elettrodotto per garantire una maggiore sicurezza funzionale al servizio di trasmissione dell’energia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter