Attualità
arese

Tante iniziative per la "Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne"

"Questa Amministrazione reputa necessario diffondere una cultura del consenso, con la speranza di una società futura libera da violenze e stereotipi di genere"

Tante iniziative per la "Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne"
Attualità Rhodense, 19 Novembre 2021 ore 10:55

Tante le iniziative in programma dal 20 al 27 novembre 2021 ad Arese per sensibilizzare i cittadini sulla necessità di prevenire la violenza ed educare ad una cultura del consenso e della parità di genere.

Tante iniziative per la "Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne"

Il programma delle iniziative prevede anche il coinvolgimento degli istituti scolastici superiori del territorio: Liceo artistico "Lucio Fontana", Liceo scientifico e linguistico "Falcone e Borsellino" e CNOS - FAP Salesiani Don Bosco, con l’obiettivo di coinvolgere direttamente i più giovani. Dal 20 al 30 novembre sarà infatti possibile visitare la mostra artistico-letteraria “MAI MAI PIU’ VIOLENZE CONTRO LE DONNE”, con le opere realizzate dagli studenti e dalle studentesse, per dire no a tutte le violenze sulle donne. L’inaugurazione della mostra, con la partecipazione di alunne ed alunni, avrà luogo sabato 20 novembre alle ore 16, presso il centro civico Agorà.

Giovedì 25 novembre dalle 9 alle 10.30, al Centro Civico Agorà, l’incontro “La sottile linea che separa il conflitto dalla violenza maschile sulle donne” a cura dei proff. dell’ISS Russell-Fontana Tiziana Barbuto e Dome Bulfaro e con la partecipazione di  Giacobbe Fragomeni, campione del mondo WBC del 2008 per la categoria pesi massimi leggeri, con l’obiettivo di indagare il concetto di conflitto e quello di violenza, per individuare quale sia la soglia da non oltrepassare affinché un conflitto nella relazione non sfoci in violenza.

Giovedì 25 novembre alle 21, al Centro civico Agorà, si potrà assistere allo spettacolo “Ricordati di me, che son la Pia”, della Compagnia Carnevale in collaborazione con CSBNO. La pièce è incentrata sulla figura di Pia De’ Tolomei, uno dei personaggi più affascinanti e misteriosi della Commedia, incontrata da Dante nel V canto del Purgatorio: un personaggio estremamente attuale nella società contemporanea, dove tante donne sono ancora costrette al dolore e alla violenza da un’innaturale gerarchia dei generi.

Sabato 27 novembre, alle 17, presso il centro civico Agorà “Femminile Plurale, la nuova solidarietà globale contro ogni violenza”. Claudia Cangemi, giornalista e scrittrice, dialoga con l’Assessora alle Pari Opportunità Denise Scupola.

Le parole del sindaco e dell'assessore

Ila sindaco Michela Palestra e l’assessore alle Pari Opportunità Denise Scupola hanno così commentato:

“Quando si è vittime di violenza di genere, spesso, non si sa da dove iniziare. Anche solo realizzare di essere abusate e parlarne rappresentano un primo passo verso la liberazione dall’abuso e dal trauma. È per questo importante che si parli di violenza di genere, perché le persone, sin dall’adolescenza, abbiano gli strumenti per riconoscerla. Perché le donne sappiano che non sono sole e che è possibile uscire da situazioni abusanti, attivando una rete sociale consapevole dei problemi e delle possibili soluzioni. Questa Amministrazione reputa necessario diffondere una cultura del consenso, con la speranza di una società futura libera da violenze e stereotipi di genere”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter