Attualità
Transizione ecologica

Taglio del nastro per il nuovo impianto a Biometano

Inaugurazione alle 11.30 a Marcallo con Casone alla presenza del presidente di Regione, Attilio Fontana.

Taglio del nastro per il nuovo impianto a Biometano
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 25 Marzo 2022 ore 12:28

E' stato presentato questa mattina, 25 marzo 2022, il nuovo impianto a Biometano realizzato con tecnologie all'avanguardia a Marcallo con Casone.

L'innovativo impianto a Biometano

Si tratta di un progetto di economia circolare che valorizza la tecnologia italiana e che si proietta verso una maggiore autonomia del paese per quanto riguarda l'energia. Presente al taglio del nastro il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, Marina Roma sindaco di Marcallo con Casone, Vannia Gavia, Sottosegretario al Ministero per la Transizione ecologica in collegamento video, Ingmar Wilhelm presidente di Agatos e Alberto Bigi, vicepresidente di Sorgenia e l'ex sindaco Massimo Olivares. La presentazione è avvenuta nella sala polivalente San Marco in via Roma a Marcallo con Casone.

4 foto Sfoglia la gallery

Un nuovo impianto per il paese

A produrre il metano saranno i rifiuti organici prodotti dai cittadini che subiranno un particolare trattamento che consentirà di trasformarsi in metano che verrà successivamente introdotto nelle rete gas nazionale per poi essere utilizzato nelle nostre case. Un esempio di economia circolare dove i cittadini, grazie alla raccolta differenziata, sono i primi produttori di questa importante materia prima, in particolar modo in questo periodo di crisi energetica accentuata dalla guerra in Ucraina. L'impianto dovrebbe entrare in funzione entro la fine dell'anno e produrrà ogni anno 4 milioni di metri cubi di biometano.

Le caratteristiche dell'impianto

La centrale trasformerà 35 mila tonnellate annue di frazione organica urbana e altri materiali biodegradabili in circa 4 milioni di Smc di biometano green in forma gassosa, direttamente immesso nella rete nazionale gestita da Snam. In tal modo, la Forsu diventerà biometano 100% ecosostenibile, senza alcun tipo di emissione. Gli unici sottoprodotti del processo saranno un combustibile solido di alta qualità, utilizzato nell'industria, e un fertilizzante completamente privo di inquinanti. Il progetto avrà ricadute ambientali positive sul territorio anche grazie alla realizzazione di opere di protezione dal rischio idrogeologico e all'utilizzo di biomassa proveniente dalla manutenzione boschiva delle aree circostanti.
Alberto Bigi, Vice Presidente di Sorgenia afferma: "Questa nuova infrastruttura testimonia la lungimiranza dell'amministrazione di Marcallo con Casone che, insieme a noi, ha deciso di ospitare qui un impianto che costituirà un nuovo riferimento per il settore dell'energia sostenibile e dell'economia circolare. La crisi in corso è destinata a cambiare strutturalmente il nostro rapporto con l'energia, trasformandola da commodity a bene essenziale. Emerge ora con chiarezza che la transizione energetica non va fatta solo per ragioni ambientali ma anche economiche e di sicurezza strategica. Mi auguro quindi che questo innovativo impianto contribuirà a tracciare la nuova strada da percorrere".

Le parole del sindaco

"Il Comune di Marcallo con Casone ha da subito accolto favorevolmente la proposta di questo impianto, unico in Europa, già nel 2017, ben felice di poter realizzare sul proprio territorio una centrale a biometano dato che già dai primi anni 2000 il nostro Comune ha investito in opere di efficienza energetica. Una tale proposta è in sintonia con le linee strategiche dell'amministrazione, e in continuità con gli interventi realizzati nei vent'anni precedenti; quindi siamo contenti oggi di poterne constatare l’effettiva realizzazione con il collaudo e l'avviamento della centrale previsto entro fine anno. Un impianto che soddisfa pienamente i requisiti di economia circolare, di autosufficienza energetica e di sostenibilità, in questo momento storico, acquisisce una rilevante importanza sia ambientale che economica per il nostro territorio e per l'intero Paese" ha concluso Marina Roma, Sindaco di Marcallo con Casone.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter