Menu
Cerca
Sicurezza

Suv con cella di sicurezza per la Polizia Locale di Castano Primo-Nosate

Il Comando di Polizia Locale di Castano Primo e Nosate ha un nuovo Suv con cella di sicurezza e che ha un occhio di riguardo per l'ambiente.

Suv con cella di sicurezza per la Polizia Locale di Castano Primo-Nosate
Attualità Legnano e Altomilanese, 04 Maggio 2021 ore 17:30

Un Suv, con un occhio all’ambiente, con cella di sicurezza per gli agenti del Comando Intercomunale Castano Primo-Nosate.

Suv con cella di sicurezza: una nuova auto per il Comando

Il Comando di Castano Primo, che da inizio anno ricordiamo ha inglobato anche il territorio di Nosate, conta oggi dieci unità con qualifica di Pubblica Sicurezza, più un impiegato amministrativo. Il personale di Polizia Locale dell’Ufficio di piazza Mazzini, oltre ad una variegata tipologia di compiti assolti, che vanno dalla polizia amministrativa, alla commerciale, dall’ambientale alla stradale ed alla viabilità, presta anche un’importante attività di contrasto alla microcriminalità in genere, allo spaccio delle sostanze stupefacenti e all’attività di polizia giudiziaria, mansioni rientranti nell’ambito della sicurezza urbana.

Settori quest’ultimi, ove spesso s’innalza la soglia di possibile esposizione al rischio per gli operatori di Polizia Locale. A tal fine e nell’ottica anche della tutela sanitaria specialmente in questo periodo pandemico che attanaglia ormai il Paese da oltre un anno, anche i mezzi di servizio, debbono essere adeguati e quanto più possibile sicuri.

Il nuovo veicolo

A tal fine i poliziotti locali castanesi sono stati dotati di un veicolo che potesse rispondere a tutte le esigenze sopra descritte, soprattutto nel servizio di controllo del territorio ove spesso gli agenti procedono al fermo ed accompagnamento di soggetti potenzialmente pericolosi, sia dal punto di vista della sicurezza, sia dal punto di vista sanitario; come nei casi di traduzioni di soggetti arrestati da tradurre in carcere o da sottoporre a rilievi fotodattiloscopici e per i quali ci si avvale spesso degli uffici della Questura di Milano o della Compagnia Carabinieri di Legnano dove debbono essere accompagnati.

Tale mezzo infatti, risulta dotato di appositi moduli divisori dell’abitacolo. Delle lastre in materiale plastico separano i sedili anteriori dai posteriori e poi quest’ultimi dal bagagliaio, creando così una cellula di sicurezza. I sedili posteriori sono rivestiti con delle fodere impermeabili per essere igienizzate con facilità, nonché presentano punti di aggancio con manette di ritenzione da utilizzare in caso di soggetti violenti od autolesivi.

Tale sistema di sicurezza permette così di tutelare maggiormente l’operatore di Polizia locale che non si vede costretto a sedersi sul sedile posteriore vicino al fermato, non potendo quindi rispettare il distanziamento per esigenze di sicurezza ed essendo comunque sempre esposto a possibili reazioni e richiedendo altresì in caso di traduzioni l’impiego di un terzo agente, che con tale sistema significa risparmio di risorse umane.

Un occhio all’ambiente

Sulla base dell’esperienza maturata e dei mezzi utilizzati, avendo rilevato più volte che durante ad esempio fughe di veicoli che tentavano di eludere i controlli di polizia posti in essere, serviva un mezzo di adeguata potenza e che potesse anche percorrere con facilità strade sterrate. La scelta è così ricaduta su un autoveicolo di nuova generazione di tipo Suv.

L’Amministrazione ha deciso anche, nell’ottica ecologista e di rispetto dell’ambiente, di optare per un veicolo ibrido elettrico in grado di coniugare tutte le valutazioni tecniche sopra esposte. Dall’indagine di mercato effettuata e dalle proposte ricevute si optava al termine delle comparazioni ad individuare l’attuale nuovo mezzo da adottare, nel Toyota RAV 4 AWDi 2.5cc 222 Cv Full-Hybrid che entra così ufficialmente oggi in servizio presso il Corpo Intercomunale di Polizia locale di Castano Primo e Nosate al termine dell’allestimento ed immatricolazione con targa speciale di polizia locale quale veicolo d’istituto da destinare al servizio di controllo del territorio e pronto intervento.

Il mezzo completo di livree d’istituto a norma della nuova Legge Regionale presenta una barra lampeggiante di nuova generazione, sirena bitonale, led lampeggianti supplementari aggiuntivi di visibilità, luci di profondità e di segnalazione, altoparlante esterno, impianto supplementare con batteria a ricarica automatica completo di derivazione e prese per strumenti in uso alla polizia locale, cellula di sicurezza, alloggiamenti dei distintivi dell’ALT, torcia portatile, ecc.

Presente anche una Dash cam

Il Comando ha fonrito anche alla ditta allestitrice Dash cam acquistata con finanziamento regionale che è stata cablata ed inglobata nella parte del lunotto anteriore per video riprese diurne e notturne con infrarosso, nonché piano d’appoggio scorrevole sul retro del bagaglio, valigia per rilievi sinistri stradali e valigia per operazioni di Polizia giudiziaria, impianto radio digitale che permetterà anche il collegamento nel prossimo futuro con il Gruppo di Protezione Civile Comunale per un celere coordinamento in caso di necessità.

Le parole di sindaco e assessore

A tal proposito hanno dichiarato il sindaco Giuseppe Pignatiello e l’assessore alla Sicurezza Andrea Osellame:

“Il nostro Corpo Intercomunale di Polizia Locale di Castano Primo in questi ultimi anni è cresciuto moltissimo, sia dal punto di vista dell’organigramma sia per quanto riguarda gli strumenti ed i mezzi in dotazione ai nostri Agenti.

Così come è cresciuto il livello di presidio e controllo del territorio, con un aumento esponenziale delle operazioni condotte dagli Agenti (spesso in supporto alle Forze dell’ordine del territorio).

È questo il segno tangibile di una lungimiranza amministrativa che ci ha sempre contraddistinto per quanto concerne il settore sicurezza a Castano Primo: abbiamo intensificato anno dopo anno gli investimenti per portare il Comando a pieno regime, per attivare nuovi sistemi di videosorveglianza di ultima generazione e strumenti all’avanguardia (Dash cam, fototrappole, Body Cam) fino all’attivazione di corsi di difesa personale femminile. Con l’acquisto di questo nuovo veicolo per la Polizia Locale abbiamo messo un altro mattoncino nel più grande mosaico che è la Sicurezza a Castano Primo. Un Suv attento anche all’Ambiente essendo full hybrid e che garantirà ai nostri agenti maggior operatività e tutele. Il nostro impegno per il controllo e presidio del territorio continua, per garantire ai nostri Cittadini una Città protetta e accogliente”.

9 foto Sfoglia la gallery