Attualità
Abbiatense

Scuole: dopo l'ordinanza di chiusura, lunedì si torna in classe

Crivellin: "Iniziativa per smaltire eventuali picchi". Finiguerra: "Decisione non facile, ma pragmatica". Durè: "Non abbiamo voluto fare rischiare nessuno"

Scuole: dopo l'ordinanza di chiusura, lunedì si torna in classe
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 14 Gennaio 2022 ore 09:48

I sindaci di Cassinetta, Albairate e Cisliano hanno ritardato di una settimana la ripartenza delle scuole a causa dell’aumento esponenziale dei contagi; da lunedì 17 si torna in aula e nel fine settimana le amministrazioni hanno messo a disposizione uno screening di tamponi gratuito e volontario per gli studenti.

Scuole: dopo l'ordinanza di chiusura, lunedì si torna in classe

Le scuole riapriranno regolarmente lunedì. A meno di nuovi colpi di teatro di alcuni sindaci del territorio, anche a Cassinetta di Lugagnano, Albairate e Cisliano torneranno a riempirsi le aule degli istituti comunali. Generando una forte eco mediatica, Domenico Finiguerra, Flavio Crivellin e Luca Durè, hanno deciso di non far riprendere le lezioni subito dopo l’Epifania, rimandando l’apertura di una settimana. La motivazione addotte dagli amministratori locali è stata quella inerente la crescita del numero di positivi al Covid19.

Una scelta contestata ma temporanea

La decisione ha fatto molto discutere, diversi i soggetti, politici e non, che in questi giorni si sono opposti. Il timore di alcuni era che l’ordinanza di chiusura delle scuole potesse essere riproposta, ma i sindaci in questione hanno ribadito fosse un provvedimento solo temporaneo, utile a rendersi conto del peso delle feste sull’aumento effettivo dei contagi.

Screening gratuito per gli alunni

La scuola quindi riaprirà regolarmente ma con la possibilità di aderire ad uno screening gratuito Covid-19 per tutti gli alunni frequentanti le scuole di Cassinetta di Lugagnano ed Albairate, ai fini di un rientro in sicurezza. Le farmacie comunali condurranno uno screening su base volontaria riservato a tutti i bambini frequentanti la scuole dell’infanzia, primarie e secondarie.

I tamponi rapidi antigenici saranno a carico dell’Amministrazione comunale, quindi completamente gratuiti per i cittadini, e saranno effettuati dal personale specializzato delle farmacie nelle giornate di venerdì e sabato, dalle 12.30 alle 15 (con accesso solo su prenotazione). Le informazioni per poter accedere saranno inviate a tutte le famiglie dalla dirigenza scolastica. Quanto emergerà dai tamponi effettuati nel fine settimana non influenzerà comunque la riapertura.

Anche per Cisliano l'Amministrazione Comunale organizza uno screening gratuito destinato agli studenti frequentanti la scuola primaria e secondaria, al fine di un rientro in sicurezza a scuola lunedì 17 gennaio e si terrà domenica alle ore 9 nello spazio la farmacia comunale di via Vittorio Veneto.

Le parole del sindaco di Albairate, Crivellin

"L’iniziativa serve per garantire una riapertura quanto più possibile pulita da situazioni che potrebbero essere sfuggite nelle settimane scorse. Questa settimana abbiamo valutato servisse per smaltire i picchi di eventuali contagi avuti nei giorni di festa e ora la riapertura sarà certamente più consapevole. I numeri sul contagio di questi giorni dovrebbero significare una stabilizzazione se non un miglioramento della situazione e quindi rimaniamo convinti della decisione presa».

Le parole del primo cittadino cassinettese, Finiguerra

"Non è una decisione che ho preso a cuor leggero, conscio delle difficoltà che possono nascere all’interno delle famiglie nella gestione dei figli, ma l’ho fatto con estremo pragmatismo".

Sulla stessa scia le dichiarazioni del sindaco di Cisliano, Durè

Sulla stessa scia le dichiarazioni arrivate dal Comune di Cisliano, dove il sindaco Durè ha specificato ci fossero 81 positivi tra i 3 ed i 14 anni positivi nel comune, di questi 79 frequentanti le scuole di Cisliano:

"Per questo si è arrivati alla sofferta decisione di rinviare l’apertura. Non ce la siamo sentiti di fare rischiare nessuno. Ben vengano il dissenso e il pensiero critico ma non crediamo di meritarci le accuse di scaricare le responsabilità e di superficialità. Cisliano oggi è tra i primi sei comuni per rapporto contagiati/popolazione in Lombardia".