Attualità
Cornaredo

Scuola Sturzo, finalmente arriva la mensa

Il progetto dell'amministrazione comunale ottiene un finanziamento da ben 820mila euro

Scuola Sturzo, finalmente arriva la mensa
Attualità Rhodense, 12 Giugno 2022 ore 11:00

C’è grande soddisfazione all’interno dell’amministrazione comunale cornaredese per il finanziamento da ben 820mila euro ottenuto per la realizzazione della mensa alla scuola Sturzo di Cornaredo.

Scuola Sturzo

La notizia è di mercoledì: il progetto presentato dall’amministrazione è stato ritenuto valido e inseribile nel piano, e grazie a questi soldi si potrà dotare l’istituto scolastico di una struttura sinora mancante e che rappresentava una seria problematica. L’arrivo della pandemia e le necessarie modifiche in termini di spazi a disposizione dei bambini avevano creato una situazione non ideale: gli spazi della palestra che precedentemente venivano utilizzati come mensa sono diventati due aule, e la pausa pranzo per gli alunni si è svolta sino ad oggi in aula. Il progetto varato dai tecnici comunali prevede la realizzazione di un nuovo edificio adibito a mensa scolastica da realizzarsi nell’area esterna della scuola, collegato con un passaggio chiuso e riscaldato, all’interno del giardino scolastico verso la vicina scuola dell’infanzia dove rimane la cucina per la preparazione pasti.

La nuova mensa

Sarà composta da sala refettorio per circa 160 posti, zona stoccaggio piatti, zona lavaggio piatti, zona stoccaggio cibi caldi e zona stoccaggio cibi freddi. Verranno inoltre realizzati spogliatoio e bagni per il personale, servizi igienici alunni suddivisi per maschi e femmine e bagno disabili, locale caldaia. Un’importante novità per tutti gli alunni e il personale scolastico: ora che il finanziamento statale appare certo, bisognerà portare avanti tutte le pratiche affinché il disegno diventi realtà il prima possibile.

Anche lo stagno

Un po’ come accaduto, sempre alla scuola Sturzo, con la realizzazione dello stagno inaugurato il 6 giugno. In questo caso si tratta di lavori relativi al Bilancio partecipativo «Pensiamoci insieme» del 2019. Il progetto che ha ottenuto il maggior numero di preferenze è stato «Star bene all′aperto» dell’Istituto Comprensivo di via L. da Vinci per l′area «Ambiente, Risparmio Energetico e Cura della Città» (56,57% delle preferenze) per un importo stanziato dal Comune di 90.mila euro. Il progetto prevedeva la creazione di spazi per la didattica e l’educazione all’aperto, che nel concreto si sono tramutati in una serra per sensibilizzare gli alunni ad un’alimentazione corretta e di un’aula all’aperto nella scuola secondaria di I° grado di Via L. da Vinci; un orto didattico nella scuola dell’infanzia di Via Colombo; spazi didattici attrezzati per lezioni all’aperto o attività ludiche ricreative nella scuola primaria di via Volta; e infine lo stagno didattico a tutela della biodiversità progettato dall’architetto Ida Lia Russo nella scuola primaria di via Don Sturzo. «L’amministrazione comunale Santagostino conferma ancora una volta la grande attenzione per le scuole di Cornaredo - commenta l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Caroccia -. Un grazie anche gli uffici comunali, sempre attenti e pronti a cogliere tutte le occasioni fornite dai bandi degli enti superiori per ottenere risorse utili a migliorare le nostre strutture pubbliche».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter