Attualità
Salute e istruzione

Scuola in presenza, l'assessore Sala ringrazia il personale

L'obiettivo della Regione è quello di evitare stop alla didattica in presenza.

Scuola in presenza, l'assessore Sala ringrazia il personale
Attualità 11 Gennaio 2022 ore 15:18

L'assessore regionale all'Istruzione Fabrizio Sala ha voluto ringraziare il personale scolastico con la ripresa delle lezioni in presenza.

La ripartenza della scuola

La ripresa delle lezioni a scuola, dopo l'interruzione per le festività natalizie, è avvenuta regolarmente. Il ritorno in classe ha visto impegnati oltre ad alunni e insegnanti, anche il personale non docente in servizio nei plessi scolastici.

"Rivolgo un ringraziamento a tutto il personale scolastico della Lombardia che sta gestendo le criticità di questi giorni - dice Sala - Garantendo ai nostri studenti la migliore continuità didattica. È importante che la scuola non rimanga indietro e che i servizi essenziali, già duramente colpiti dalla pandemia, possano proseguire senza creare pericoli per le generazioni di giovani impegnate nei diversi cicli didattici. Guardando al futuro il pericolo maggiore è quel deficit di apprendimenti che l'Invalsi ha già denunciato a giugno. Il nostro impegno è di evitarlo sostenendo la scuola con tutte le nostre forze".

Tracciamento e vaccinazioni per evitare lo stop

L'assessore ha voluto anche sottolineare come il controllo dei casi di positività e la prevenzione attraverso la vaccinazione siano fra le priorità dell'azione della Regione.

"Continuiamo a lavorare in stretta collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale e con l'assessorato al Welfare - ha sottolineato Sala - Per garantire lo svolgimento delle lezioni in massima sicurezza: questa è la nostra più immediata priorità. A seconda di come evolverà la situazione nei prossimi giorni, valuteremo la possibilità di realizzare interventi straordinari di tracciamento e screening, in particolare per le classi in auto sorveglianza, e percorsi preferenziali per l'accesso ai vaccini: sono l'unica arma che abbiamo per contrastare questa situazione e i numeri della Lombardia sono rincuoranti".

Sul piano vaccinale, si registra questa situazione: la fascia 12-19 ha completato il primo ciclo vaccinale all'86,5% e per il 6,7% risulta già in terza dose; la fascia 20-29 ha completato primo ciclo vaccinale al 98,6% e per il 27,3% risulta già in terza dose.