Attualità
Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Santo Stefano Ticino aderisce al Biciplan "Cambio"

Il sindaco Dario Tunesi: "La finalità è sicuramente quella di collegare le reti comunali tra loro"

Santo Stefano Ticino aderisce al Biciplan "Cambio"
Attualità Legnano e Altomilanese, 19 Febbraio 2022 ore 09:15

Santo Stefano Ticino aderisce al Biciplan "Cambio" di Città Metropolitana di Milano.

Santo Stefano Ticino aderisce al Biciplan "Cambio"

Il Consiglio della Città Metropolitana di Milano ha approvato il Piano urbano della mobilità ciclistica denominato Biciplan quale piano di settore allegato al Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS).
La Giunta comunale di Santo Stefano Ticino, nella seduta del 17 febbraio, ha approvato l’accordo di collaborazione con Città Metropolitana di Milano per l’attuazione congiunta del Biciplan ‘Cambio’.
Il Biciplan” Cambio” della Città metropolitana contempla la realizzazione di una infrastruttura ciclabile che traghetterà i cittadini dei Comuni della Città metropolitana di Milano verso un nuovo approccio alla mobilità ciclistica, progettano una infrastruttura ciclabile di complessivi 750 Km che dovrà tenere conto della complessità dei territori e della valorizzazione degli elementi già esistenti, comprese tutte le infrastrutture comunali.
L’amministrazione Comunale di Santo Stefano Ticino non si è solo limitata ad approvare l’accordo con Città Metropolitana di Milano, ma quale capofila del Protocollo d’intesa sottoscritto con i comuni attraversati dalla pista ciclabile posta lungo la rete dell’alta velocità ferroviaria, si sta facendo artefice di specifiche proposte ed iniziative per partecipare attivamente al processo che vede coinvolta direttamente questa infrastruttura identificata come linea radiale n.14.

Le parole del sindaco Tunesi

“La nostra amministrazione si è fatta artefice del Protocollo di intesa con i comuni di Arluno, Ossona, Marcallo con Casone, Bernate Ticino e Boffalora sopra Ticino per la congiunta valorizzazione della pista ciclopedonale posta lungo il percorso dell’alta velocità, attraverso forme di collaborazione e di integrazione stabile, riconoscendo l'interesse reciproco a collaborare, con strumenti flessibili e di rete, utilizzando competenze, esperienze e potenzialità di ciascuno e sviluppando forme di supporto, sussidiarietà e sostegno alle politiche comuni -commenta il sindaco Dario Tunesi - La finalità è sicuramente quella di collegare le reti comunali tra loro, rendendole molto più utili e funzionali, finalità che non può che convergere nel progetto di Città Metropolitana di Milano Biciplan ”Cambio”, ma con attenzione e riguardo rispetto alle esigenze del nostro territorio”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter