Attualità
Giusto fra le Nazioni

Salvò una famiglia ebrea durante la guerra: sabato il racconto della sua storia

Lo storico Giancarlo Restelli racconterà sabato a Legnano la sua storia durante la conferenza sull’Olocausto.

Salvò una famiglia ebrea durante la guerra: sabato il racconto della sua storia
Attualità Legnano e Altomilanese, 03 Marzo 2022 ore 12:11

Appuntamento sabato 5 marzo 2022 in biblioteca a Legnano per la presentazione della storia di Giacomo Bassi, Giusto fra le Nazioni, che salvò durante la guerra una famiglia di Canegrate.

La storia di Giacomo Bassi

Durante la Seconda guerra mondiale, salvò cinque membri della famiglia Contente di Milano, che si era rifugiata a Canegrate per sfuggire alle persecuzioni delle leggi razziali fasciste e alla deportazione, fornendo loro passaporti falsi e mettendoli in contatto con un falsificatore di timbri. È Giacomo Bassi, ex funzionario al municipio di Canegrate, e Giusto fra le Nazioni, cioè un non ebreo che durante la Shoah, disinteressatamente e a proprio rischio e pericolo, salvò la vita agli ebrei.

La presentazione dello storico Restelli

Sabato, lo storico Giancarlo Restelli racconterà anche la sua storia nel corso dell’ultima conferenza sul tema dell’Olocausto, in programma per le 16 in biblioteca a Legnano, e dedicata proprio al tema dei Giusti fra le Nazioni.
Più di 20mila sono i giusti riconosciuti da Yad Vashem, l’Istituto nazionale per la memoria della Shoah di Gerusalemme che si occupa di onorare la memoria di chi, rischiando la vita, ha salvato dalla morte gli ebrei perseguitati. Di questi 20mila, più di 400 sono italiani. L’ingresso è gratuito, ma è necessaria la prenotazione che si può effettuare telefonando allo 0331.547370 o inviando un’email a biblioteca.legnano@csbno.net.

Sarà chiesto il green pass e sarà necessario indossare la mascherina.

 

in foto: Angelo e Graziana Bassi, figli di Giacomo, a destra e sinistra nella foto. Al centro Nissim e Sara Contente due delle persone salvate da Bassi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter