Attualità
Tradizione

Ritorna la tradizione della Befana del Vigile

Appuntamento a Rho: i doni regalati a famiglie bisognose

Ritorna la tradizione della Befana del Vigile
Attualità Rhodense, 24 Dicembre 2021 ore 08:59

Torna l'appuntamento con la Befana del Vigile a Rho: questa volta però i doni consegnati alla Befana in persona, alla Polizia Locale e all’Associazione Vespa Club saranno ridistribuiti dalla Caritas cittadina alle famiglia in difficoltà.

La tradizione della  Befana del Vigile

La tradizione della Befana del Vigile ha inizio nel dopoguerra: i cittadini portavano regali di ogni tipo per aiutare le famiglie dei “ghisa”. I regali erano talmente tanti da creare problemi di traffico. La Befana del Vigile, un’usanza in molte città italiane, rappresentava la giornata della riconciliazione tra cittadini e vigili dopo le multe comminate nell’arco dell’anno appena finito e del ringraziamento per aver tutelato la sicurezza dei cittadini.
Dopo la Seconda Guerra mondiale, il 6 gennaio, cittadini e commercianti presero l’abitudine di donare generi di prima necessità ai Vigili, con l’intento di aiutare le loro famiglie in difficoltà economica.
Con il passare degli anni e l’aumento del benessere e del tenore di vita, i doni raccolti furono redistribuiti alle persone meno abbienti della città. Successivamente la tradizione finì.

L'appuntamento di quest'anno

L'appuntamento è per giovedì 6 gennaio dalle 10 alle 12.30 in piazza San Vittore a Rho

“In questa situazione di grande incertezza non solo sanitaria è importante aiutare chi è in difficoltà – afferma l’assessore a Partecipazione e cittadinanza attiva Maria Rita Vergani - Molti hanno fatto riferimento al dopoguerra come periodo confrontabile con quello attuale per la situazione lavorativa e socio sanitaria. Allora, per aiutare la Polizia Locale si affermò la Befana del Vigile, un modo per aiutare le loro famiglie; oggi, sono proprio i Vigili che raccoglieranno beni per chi sta peggio. Rivolgo un ringraziamento a loro, all’Associazione Vespa Club e alla Caritas Cittadina, ma soprattutto a tutti i cittadini che vorranno partecipare portando alla Befana i generi richiesti”.

Si consiglia di comporre dei pacchi dono con giochi, libri o materiale scolastico per i bambini oppure con prodotti per l’igiene personale e per la casa.