Attualità
Il fatto

Provoca incidente e scappa: denunciato

Rintracciato dalla Polizia locale, non potrà guidare per diversi mesi

Provoca incidente e scappa: denunciato
Attualità Rhodense, 09 Ottobre 2022 ore 14:00

Si è reso protagonista di un incidente con uno scooter, dove il centauro è stato sbattuto contro una cancellata rompendosi un braccio, ma, invece che fermarsi e prestare aiuto, se n’è andato come se nulla fosse.

Scappa dopo l'incidente

Le segnalazioni dei testimoni, le registrazioni delle telecamere e il lavoro degli agenti della Polizia locale hanno permesso di rintracciarlo e denunciarlo per omissione di soccorso.
E’ finito nei guai il quarantenne di Settimo Milanese che alcuni giorni fa è stato coinvolto nell’incidente verificatosi in via Leopardi. L’uomo stava viaggiando a bordo della sua Mini, pare a velocità sostenuta, quando ha urtato uno scooter su cui era invece a bordo un uomo di 65 anni, anche lui residente in città, che percorreva la strada nella stessa direzione. Ad aver la peggio, come spesso accade, il centauro: l’urto ha scaraventato il 65enne e il suo mezzo contro una cancellata a bordo strada, provocandogli diverse contusioni e soprattutto una frattura a un arto superiore per una prognosi di 30 giorni.
L’automobilista, visto da più testimoni viaggiare a velocità spedita già prima dell’impatto, non si è neanche fermato: ha proseguito la sua corsa facendo perdere, almeno temporaneamente, le sue tracce.

La ricerca

L’uomo in scooter è stato soccorso da alcuni passanti, che hanno contattato forze dell’ordine e ambulanza. Mentre i soccorritori prestavano le prime cure al ferito, gli agenti del comando di Settimo hanno iniziato a raccogliere le dichiarazioni dei testimoni presenti sul posto, e soprattutto a lavorare sul principale indizio: la calotta di uno specchietto di automobile trovata nei pressi del luogo dell’incidente. Il lavoro degli agenti si è poi trasferito in Comando, dove sono stati analizzati i filmati delle telecamere che vigilano sulle strade di Settimo Milanese. Grazie alla visione delle registrazioni, sono stati uniti i vari indizi. Grazie ad alcuni numeri di targa forniti dai testimoni, al modello di automobile e poi al fondamentale dettaglio dello specchietto rotto, gli agenti sono riusciti a individuare l’auto in fuga dal luogo dell’incidente.

Ritiro patente e denuncia

E così, il giorno seguente, hanno raggiunto il pirata della strada a casa, dove oltre al proprietario hanno trovato anche l’automobile con lo specchietto spaccato.
L’uomo, che ha dichiarato di essere scappato perché «spaventato», è stato denunciato per omissione di soccorso. Oltre a ciò, è stata ritirata la sua patente di guida che potrà riavere solo fra diversi mesi.

Seguici sui nostri canali