Menu
Cerca
legnano

Prorogate le limitazioni alla vendita di alcolici da asporto nell’area del Centro commerciale Cantoni

Il sindaco Lorenzo Radice ha firmato la proroga.

Prorogate le limitazioni alla vendita di alcolici da asporto nell’area del Centro commerciale Cantoni
Attualità Legnano e Altomilanese, 27 Maggio 2021 ore 10:23

Prorogate le limitazioni alla vendita degli alcolici per asporto nell’area del Centro commerciale Cantoni fino al 31 luglio.

Prorogate le limitazioni alla vendita degli alcolici per asporto nell’area del Centro commerciale Cantoni

È stata prorogata al 31 luglio l’ordinanza che limita la vendita degli alcolici per asporto nell’area del centro commerciale “Galleria Cantoni”. L’ordinanza era stata emanata lo scorso 21 gennaio e aveva valore sino al 31 maggio. Il sindaco Lorenzo Radice, stante il perdurare di condizioni di problematicità dell’area, ha così firmato la proroga. Nell’area, infatti, durante i controlli effettuati dalla Polizia locale è emersa una presenza ancora molto forte di gruppi di giovani che creano assembramenti e che, in alcuni casi, complice il consumo di alcol, hanno dato origine a situazioni critiche. Infatti, sia alla Polizia locale sia alle altre forze dell’ordine sono pervenute, proprio in relazione a queste situazioni, segnalazioni e richieste di intervento da parte di esercenti di attività commerciali e di cittadini. La proroga considera anche il fattore stagionale, ossia il periodo di bella stagione cui si va incontro, e l’allentamento delle misure anti Covid che, nei mesi passati,
hanno limitato la circolazione: elementi, questi, che concorrono a favorire fenomeni di assembramento. Da qui, per facilitare la possibilità di contrasto delle situazioni di degrado e disordine sociale da parte delle Forze dell’ordine, la necessità di evitare la possibilità di procurarsi sul posto bevande alcoliche e di consumarlo in loco.
In base all’ordinanza i gestori delle attività e dei pubblici esercizi presso il centro commerciale non potranno vendere bevande alcoliche per asporto se non accompagnate da altra merce di valore almeno equivalente.
L’amministratore del condominio del centro commerciale dovrà regolamentare la fruizione dei servizi igienici per il pubblico dietro richiesta delle chiavi alle attività economiche in loco. Sarà vietato lo “stazionamento inoperoso” in corrispondenza delle porte di evacuazione di sicurezza del parcheggio sotterraneo dell’area e il “bivacco” all’interno e all’esterno del centro commerciale.
La misura segue di un paio di settimane analoghe ordinanze firmate dal sindaco che riguardano  due pubblici esercizi del centro cittadino (zona largo Seprio, via Palestro, piazza don Sturzo) e l’area di via De Gasperi - corso Italia.