Attualità
l'intervento straordinario

Platani assetati: intervento speciale per innaffiarli

Tutte le giovani piante presenti lungo via Capuana a Rho vengono innaffiate periodicamente.

Platani assetati: intervento speciale per innaffiarli
Attualità Rhodense, 29 Giugno 2022 ore 11:32

Vengono innaffiati giornalmente gli 81 giovani platani lungo via Capuana a Rho per evitare che il caldo torrido di questi giorni li faccia morire.

Platani assetati: irrigazione giornaliera

Il caldo straordinario di questi mesi e la scarsità di precipitazioni sta causando delle criticità al filare di 81 platani piantumati nel mese di aprile in via Capuana, segnalato anche da molti residenti preoccupati per lo stato di salute delle piante. I tecnici del verde sono all'opera dal mese di maggio con innaffiature regolari: tre nel mese di maggio, ogni 8-15 giorni, aumentate nel mese di giugno a interventi settimanali e poi giornalieri nel momento in cui le temperature hanno superato in modo eccezionale i 30 gradi. Oltre a ciò sono stati eseguiti trattamenti speciali rinvigorenti a base di micorrizze, biostimolatori e ormoni vegetali, per stimolare gli esemplari a reagire. Le annaffiature vengono svolte con una cisterna da 1000L, riempita per sei volte per dare sufficiente acqua a tutte le piante.

La piantumazione su tutto il territorio

I platani sono parte di un progetto di piantumazione complessivo su tutta la città che ha portato alla posa di 400 alberi già maturi, divisi tra parchi, giardini e terreni prima spogli di alberature. La piantumazione di via Capuana è l'unica che presenta criticità per il contesto antropizzato in cui si trova: terreno poco fertile, la presenza dell'ampio viale asfaltato che trattiene il calore e aumenta la temperatura.

"Le foglie degli alberi si presentano secche ma, da verifiche svolte sulla corteccia, l'interno degli alberi è ancora vitale. Durante tutta la stagione estiva continuerà il monitoraggio e la cura per salvare gli alberi: stiamo facendo il possibile per far sì che le piante superino questo momento critico con le temperature ancora in salita. L'innesto di nuove piante è un momento molto delicato e le temperature ben al di sopra della media, unite a un'emergenza idrica drammatica, rendono questo processo ancora più difficile" dice l'assessora Valentina Giro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter