Attualità
Un servizio alternativo

Pizza e panini per gli alunni delle scuole... Ma ancora per poco

Una buona notizia per i genitori, meno buona per i bambini che supponiamo siano ben più felici di mangiare panini e pizza tutti i giorni a scuola a Baranzate.

Pizza e panini per gli alunni delle scuole... Ma ancora per poco
Attualità Bollatese, 11 Dicembre 2022 ore 13:30

Una buona notizia per i genitori, meno buona per i bambini che supponiamo siano ben più felici di mangiare panini e pizza tutti i giorni a scuola a Baranzate.

L'impianto di riscaldamento del refettorio è guasto

L’impresa incaricata sta provvedendo ad aggiustare i guasti al riscaldamento che sono emersi in un’ala della scuola primaria, che comprende le classi prime, la palestra e il refettorio.

Pizza e panini per gli alunni

É da più di una settimana, infatti, che gli alunni di prima fanno lezioni in aule diverse dalle proprie e il servizio mensa viene effettuato direttamente in classe.  Un pranzo alternativo possiamo dire, in quanto l’azienda appaltatrice del servizio ha avuto la necessità di procurarsi dei carrelli con contenitori che tenessero calde le pietanze che entrassero anche nelle ascensori. In questo momento di transizione, gli alunni hanno mangiato pizza e panini.

Ma dalla settimana entrante questo dovrebbe cambiare

Dalla prossima settimana, però, si vedranno miglioramenti su tutti i fronti: "L’impresa ha già ripristinato l’impianto in palestra e installeremo le pompe di calore in mensa, in modo da avere due impianti di riscaldamento divisi in tutto la struttura scolastica", ha affermato l’assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco Matteo Malaspina.

"L'obiettivo è risolvere il problema, non tamponare"

Il Comune si sta muovendo per portare a termine un grande lavoro di sostituzione di tubature vetuste: "Purtroppo vanno rifatte tutte. L’obiettivo è di concludere i lavori a ridosso con le vacanze natalizie, così se emerge qualche altro problema sarà più semplice intervenire senza gli alunni - ha spiegato l’assessore - Perché ce ne accorgiamo solo ora? Semplice, perché alla prima occasione in cui abbiamo riaccesso l’impianto, ha ceduto. Ora l’obiettivo non è tamponare ma risolvere. Dalla prossima settimana gli alunni riceveranno almeno 2 o 3 giorni a settimana anche dei pasti caldi. Al ritorno dalle vacanze speriamo sia tutto risolto".

Seguici sui nostri canali