Attualità
Arese

"Pathway Donne - Obiettivo Girasole": un progetto per le donne over 30

Gli incontri saranno gratuiti.

"Pathway Donne - Obiettivo Girasole": un progetto per le donne over 30
Attualità Rhodense, 21 Gennaio 2022 ore 11:06

Al via un progetto a sostegno delle donne over 30 con carichi di cura che vogliono riattivarsi sul mercato del lavoro.

"Pathway Donne - Obiettivo Girasole": un progetto per le donne over 30

L'Amministrazione di Arese e AFOL Metropolitana lanciano il progetto "PathwayDonne - Obiettivo Girasole" per supportare le donne over 30 con responsabilità di carichi di cura per un reinserimento benefico nel mercato del lavoro. Ha come finalità la promozione di una vita attiva nel contesto sociale che possa generare reddito attraverso l’attivazione delle donne espulse oppure scoraggiate dopo un periodo di inattività, in un contesto pandemico che le vede tra le categorie più colpite dall’emergenza sanitaria.

Le parole del sindaco Palestra

“Purtroppo, il peso derivante dalla gestione di carichi di cura è ancora tutto sulle spalle delle donne e questo spesso rappresenta un limite alle possibilità di crescita e di realizzazione lavorativa. Promuovendo questo progetto noi vogliamo affermare con forza che anche le c.d. soft skill maturate nei vari contesti quotidiani e di cura possono rappresentare un valore spendibile per rimettersi in gioco sul mercato del lavoro. Ed è a queste donne che non trovano opportunità, che desistono per paura di rimettersi in gioco, che ci rivolgiamo. Pensiamo sia importante restituire loro fiducia, rinforzare le motivazioni e soprattutto fornire strumenti utili a costruire un percorso lavorativo gratificante".

Le fasi del progetto

Un primo incontro in modalità webinar di 2 ore, informativo, orientativo e motivazionale, in cui sarà spiegato il percorso e il target a cui si rivolge.

Seguirà il Work-Lab “Fai fiorire il tuo potenziale”, un percorso specialistico laboratoriale di 16 ore, con moduli da 4 ore, in parte in presenza e in parte online, per venire maggiormente incontro ai bisogni di conciliazione familiare delle partecipanti.

Ci sarà poi un ulteriore orientamento ai servizi in AFOL Metropolitana e accompagnamento a progetti di politica attiva del lavoro, con percorsi personalizzati, corsi di formazione, monitoraggio della persona, per la verifica sia dell’attivazione sia degli esiti di occupazione.

Il commento di Nuvoli e Scupola

Anche il vice Sindaco Luca Nuvoli e l'assessore alle Pari opportunità Denise Scupola hanno commentato:

“Sappiamo che i carichi di cura sono un macigno sulle spalle delle donne. Questo è un progetto dedicato alle donne che pensano di non potere più inserirsi o re-inserirsi nel mercato del lavoro e orientato alla riscoperta e valorizzazione delle proprie abilità, competenze e motivazioni. Ripensare il proprio progetto di vita all’interno di un rinnovato equilibrio tra lavoro e la propria vita privata è possibile. Invitiamo i cittadini, le imprese, le associazioni e tutti i portatori di interesse presenti sul territorio a diffondere questa iniziativa tesa a creare valore non solo per i partecipanti ma per tutta la comunità”.

Come iscriversi

Gli incontri saranno gratuiti. Per iscriversi al webinair del 15 febbraio 2002, che si tiene dalle 10.00 alle 12.00 online su piattaforma Microsoft Teams, è possibile iscriversi compilando il form nella sezione dedicata alla notizia su afolmet.it e sul sito del Comune di Arese.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter