Menu
Cerca
Protezione animali

Pal, il Covid non ferma i volontari: adozioni in crescita

Primo evento in presenza per l'associazione di Legnano dopo il lungo stop forzato.

Pal, il Covid non ferma i volontari: adozioni in crescita
Attualità Legnano e Altomilanese, 17 Maggio 2021 ore 09:52

Pal, il Covid non ferma l'amore per gli animali.

Pal, le pratiche di adozione non si sono mai fermate

In questo ultimo anno molte delle attività del canile di Legnano aperte al pubblico sono rimaste ferme, a partire dal passeggio della domenica nei mesi da marzo a maggio 2020, riaprendosi a giugno con un boom di partecipazioni. Le pratiche di adozione invece non si sono fermate. «Abbiamo avuto tante richieste durante il lockdown e nei mesi successivi - conferma la presidente dell'associazione Antonella Legnani - Dato il periodo e la tipologia di cani presenti in canile, le procedure di adozione e visite sono avvenute sempre su appuntamento. Questo per permettere alle persone di incontrare il cane non solo in gabbia ma anche in ambiente esterno e di essere accompagnati dal nostro team di educatori in un percorso conoscitivo. I risultati ottenuti sono stati tutti positivi: persone davvero motivate, cani reimmessi correttamente in un contesto di socialità e nessun ritorno presso la nostra sede».

Un successo il primo evento in presenza dopo lo stop forzato

Domenica 9 maggio 2021, il primo evento in presenza dopo il lungo stop forzato è stato un successo: nel cortile della sede di via Don Milani sono stati allestiti due banchetti, uno di oggettistica e piantine e uno con torte, biscotti, muffin e dolci vegani, tutti preparati e confezionati dalle volontarie. «La mattinata è andata molto bene, grazie alle offerte con la distribuzione delle torte e alle tante persone che sono passate qui in canile per il passeggio della domenica e chi ha voluto regalare un'adozione a distanza di uno dei nostri ospiti del canile o gattile» spiega Legnani.

L'impegno incessante dei volontari

Il lavoro presso la Pal è gestito da moltissimi volontari, i numeri lo confermano: a oggi ci sono più di 2mila tessere passeggio attive per le attività della domenica mattina, 30 volontari che si occupano costantemente dei lavori di manutenzione delle gabbie e cura dei cani e circa 50 volontari per la sezione del gattile. Anche per i nuovi volontari della struttura sono previsti dei corsi base con gli educatori nei mesi estivi, in collaborazione con il Comune di Legnano, per poter entrare senza timore nella quotidianità delle gabbie dei (purtroppo) ancora tanti ospiti della Pal.

Tante donazioni e piccoli aiuti che fanno la differenza

«Nonostante questo anno complicato abbiamo ricevuto tante donazioni e un grosso aiuto ci è arrivato anche dall’iniziativa per l’invio dei Punti Fidaty Esselunga in scadenza ad aprile che potevano essere donati alla nostra struttura per l’acquisto di cibo e prime necessità - - conclude Legnani - Un’aggiunta alle altre attività di raccolta donazioni svolte durante tutto l’anno insieme ad alcuni supermercati e negozi della zona, che espongono la nostra piramide Pal per la raccolta dei centesimi». Piccoli aiuti che, alla fine, fanno la differenza.