Attualità
Disagi

Ore di coda per il tampone anche al nuovo hub di Rho Fiera

Un lungo serpentone di auto e oltre quattro ore di attesa per effettuare il test.

Ore di coda per il tampone anche al nuovo hub di Rho Fiera
Attualità Rhodense, 08 Gennaio 2022 ore 17:40

Ore di coda al drive through di Rho Fiera.

Ore di coda con i bambini: "Siamo qui dalle 13.20"

E' la situazione odierna al punto tamponi più grande della Lombardia, inaugurato martedì 4 gennaio 2022 nel parcheggio P5 (da non confondere con Cargo 5) e riservato alle persone munite di prescrizione medica. Chi pensava fosse un'isola felice, con i suoi 12 posti di tamponaggio e i 3.500 test al giorno, suo malgrado ha dovuto ricredersi. "Siamo stati inviati in questo super centro tamponi per sottoporre a molecolare i nostri figli di 11 e 3 anni, con ricetta medica e prenotazione - racconta una lettrice di Bollate - Avendo effettuato la prenotazione pensavamo (forse ingenuamente) di cavarcela senza troppa attesa, e invece siamo finiti in una grossa trappola di famiglie bloccate in auto con il freddo per delle ore. Mio marito è in coda dalle 13.20 ed è riuscito a raggiungere il parcheggio dove ci sono le linee per i tamponi solo dopo le 16.30. Al momento i nostri figli non sono ancora stati testati: sono le 17.30, ormai hanno davanti pochissime auto ma è apparsa la scritta "terminale bloccato" e non si muove più niente. È un’indecenza, ci sentiamo presi in giro. Che senso ha pubblicizzare quello di Rho Fiera come il più grande punto tamponi di Milano se poi i disagi sono pari a quelli di qualunque altro hub? E le famiglie, magari con bambini piccoli, vengono lasciate ad aspettare per quattro ore? Volendo essere ottimisti...".

Al servizio si accede solo con richiesta del medico o tramite Ats

Non è escluso che ad aggravare la pressione sul nuovo hub siano anche le tante persone prive di prescrizione medica che si sono recate sul posto e che la Protezione civile ha dovuto allontanare, ribadendo che il servizio è dedicato in via esclusiva ai pazienti in possesso di richiesta del tampone da parte del medico di medicina generale, del pediatra di libera scelta o tramite Ats. Dopo essere entrati nel parcheggio P5, si segue un percorso definito con transenne per l’accettazione, dove il personale amministrativo verifica i requisiti, consegna i vari moduli come quello sulla privacy e le etichette. Una volta ottenuto il via libera, si arriva alla seconda stazione. Qui, sotto tre maxi-tende lunghe 40 metri e larghe 10, vengono fatti i tamponi molecolari. Una volta fatto il test, la macchina esce: il referto arriverà successivamente sul fascicolo sanitario o, per i non residenti, via mail.