I pendolari: "Regione si è rimangiata la parola"

Nuovi treni sulle linee lombarde. Ma non sulla Milano-Mortara...

L'amarezza dei pendolari MiMoAl: “Regione Lombardia si è rimangiata la parola, qui avremo i Vivalto ma solo nel 2022”

Nuovi treni sulle linee lombarde. Ma non sulla Milano-Mortara...
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 16 Giugno 2021 ore 09:16

L'amarezza dei pendolari MiMoAl: “Regione Lombardia si è rimangiata la parola, qui avremo i Vivalto ma solo nel 2022”

Nuovi treni sulle linee lombarde. Ma non sulla Milano-Mortara...

Quattro nuovi treni «Caravaggio» sulla S8 Milano-Carnate-Lecco e uno sulla Milano-Brescia-Verona: l'esordio su rotaia è avvenuto lunedì alla presenza dell'assessore regionale ai Trasporti Claudia Maria Terzi. Inaugurazione che è stata commentata amaramente dal Comitato pendolari MiMoAl della linea ferroviaria Milano-Mortara.

I pendolari: “Evidente scelta politica di premiare il nord della Lombardia”

Il gruppo guidato da Franco Aggio ha infatti ricordato come nel 2019 Terzi aveva dichiarato che nella distribuzione dei nuovi treni la priorità sarebbe stata data alle linee di collegamento con Milano, con alto numero di passeggeri e elevata vetustà del materiale rotabile. Identikit che corrisponderebbe perfettamente alla Milano-Mortara. I cui passeggeri devono invece ancora attendere . «Come al solito, si sono rimangiati la parola. Nella riunione della Commissione del Consiglio regionale che si occupa di infrastrutture e mobilità, la linea Mortara Milano riceverà solo treni e vagoni della tipologia Vivalto e solo nel 2022», è il commento di MiMoAl. Che ha anche scritto una lettera indirizzata non solo a Terzi, ma anche ai sindaci di Abbiategrasso, Vigevano e Mortara e Abbiategrasso per denunciare questa scelta: «E' evidente la scelta politica di premiare i territori del nord della Lombardia, ed il peso inesistente dei territori della Provincia di Pavia e soprattutto di quelli interessati dalla linea ferroviaria Mortara-Vigevano-Abbiategrasso».

L'appello ai sindaci: “Massimo impegno per lavoratori e studenti”

Aggio e i pendolari chiedono a Terzi un incontro congiunto con gli enti locali, ed ai sindaci «il massimo impegno per rispetto dei vostri cittadini lavoratori e studenti che ogni giorno perdono un pezzo della loro vita a causa di questa disastrata linea ferroviaria». Durante l'inaugurazione dei nuovi Caravaggio della linea S8, Terzi ha ad ogni modo assicurato: «I treni di ultima generazione saranno gradualmente allocati in tutte le province della Lombardia, compatibilmente con i tempi tecnici di realizzazione e messa in esercizio».