Attualità
Corbetta

Nuova vita per l'area dell'ex centrale Enel

Partiranno a breve i lavori per realizzare un maxi centro sportivo con campi da padel, palestra, area ristoro e centro eventi

Nuova vita per l'area dell'ex centrale Enel
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 17 Dicembre 2022 ore 10:00

Un’area abbandonata a Corbetta da almeno 30 anni risorgerà a nuova vita attraverso un profondo intervento di rigenerazione urbana. Partiranno nei prossimi giorni i lavori all’ex centrale Enel di Castellazzo De’ Stampi dove sorgerà un nuovo centro sportivo all’avanguardia.

Nuova vita per l'area dell'ex centrale Enel

Ad annunciarlo è stato direttamente il sindaco Marco Ballarini nel corso dell’annuale brindisi e scambio di auguri natalizio organizzato nel pomeriggio di sabato dall’Amministrazione comunale. Il primo cittadino è infatti entrato nel dettaglio di quello che sorgerà nell’area di via Zara, proprio dall’altro lato della strada rispetto al campo da rugby della frazione corbettese.

«Con grande felicità posso annunciare l’imminente partenza di questo progetto che vedrà impegnati il proprietario dell’area, un fondo d’investimento e un’operatore per circa 2 milioni di euro - spiega Ballarini - L’obiettivo di questa cordata è quello di riqualificare tutta l’area in questione andando a creare un centro sportivo di ultima generazione in cui sorgeranno circa una dozzina di campi da padel, una palestra, un’area ristoro, ed un centro eventi».

Un beneficio per la frazione corbettese

Una grande soddisfazione quella del sindaco corbettese, legata ovviamente al fatto che un’area abbandonata da diversi decenni otterrà una profonda rigenerazione, di cui beneficerà ovviamente tutta la frazione cittadina. La struttura dell’ex centrale Enel si colloca infatti proprio a pochi passi dall’inizio del centro abitato castellazzese.

«La riqualificazione porterà ovviamente in dote, attraverso l’impegno di proprietario, fondo d’investimento e operatore innumerevoli benefici per tutto il territorio - continua Ballarini - Oltre ad una grande rigenerazione urbana, il nuovo centro sportivo potrà infatti fungere da punto di aggregazione, ritrovo e richiamo per tutto il territorio».

Per quanto riguarda ovviamente il Comune ci saranno ovviamente anche dei vantaggi dal punto di vista economico dal momento che, come per tutte le opere, anche per la nuova struttura sportiva, saranno previsti degli oneri di urbanizzazione che l’Amministrazione potrà così disporre per realizzare opere per la collettività. I lavori, come detto sono in fase di partenza e dovrebbero esaurirsi poi nel corso di alcuni mesi, completando l’intervento per l’avvio dell’autunno 2023.

Seguici sui nostri canali