Attualità
solidarietà e palio

Natale solidale: donati 720 buoni spesa per chi è in difficoltà

A distribuire le buste è stato il gran maestro Raffaele Bonito con Maria Veronica Orrigoni di Tigros

Natale solidale: donati 720 buoni spesa per chi è in difficoltà
Attualità Legnano e Altomilanese, 20 Dicembre 2022 ore 15:26

Durante la serata di ieri, 19 dicembre, nella sala del Cenobio al Castello di Legnano, occasione per il Collegio dei capitani e le reggenza di contrada per farsi a vicenda gli auguri natalizi, sono stati consegnati ufficialmente alle contrade i buoni per la "spesa solidale" con Tigros. Le reggenze di contrada hanno ritirato le 720 tessere da 25 euro l’una che permetteranno alle famiglie in difficoltà di fare la spesa così da trascorrere un Natale più sereno.

Più di 700 buoni spesa

A distribuire le buste è stato il gran maestro Raffaele Bonito con Maria Veronica Orrigoni di Tigros, alla presenza del direttivo di contrada e di tanti volti noti del mondo del Palio.

«Ringrazio la dottoressa Orrigoni – afferma il Gran Maestro – per averci voluto sostenere anche quest’anno, con uno sforzo ancora maggiore e auspico che questo sodalizio possa andare avanti e fare in modo che i nostri sforzi, con l’aiuto di Tigros, possano portare sollievo alle persone a cui saranno destinate le nostre tessere, tramite le Contrade e le varie Associazioni. Grazie per la solidarietà».

Il Gran Maestro ha poi consegnato ai Gran Priori delle Contrade la busta contenente le tessere per la Spesa Solidale, che saranno distribuite da parrocchie, enti o associazioni dei rispettivi territori a chi ne ha più bisogno.

20221219_213435
Foto 1 di 4
legnano consegna buoni spesa
Foto 2 di 4
legnano consegna buoni spesa
Foto 3 di 4
20221219_210124
Foto 4 di 4

Le parole del Monsignor e del sindaco

A presenziare anche monsignor Angelo Cairati:

«Nel celebrare il Santo Natale – ricorda Monsignor Cairati – quello che dobbiamo tenere per noi, nel nostro cuore è il dono, non il regalo materiale. Raccontiamo questo ai nostri bambini, non rubiamogli le fiabe ma, diciamogli che: “Babbo Natale porta i regali, per ricordare il grande dono che è Gesù».

Presente anche il sindaco Lorenzo Radice, che ha esordito

«Il mio augurio arriva da tre anni di fatiche, dove le emergenze si sono susseguite. È stata ed è una sfida quotidiana, abbiamo bisogno che il 2023 sia un anno che ci permetta di riprenderci spazi. L’augurio è quello di avere la forza di riprenderci il futuro».

A chiudere la serata di auguri, il brindisi finale e un augurio a tutti di buone feste.

Seguici sui nostri canali