IN CAMPO NUOVI STRUMENTI

Monitoraggio ambientale, in frazione arrivano le centraline

"E' vivo il desiderio dell'Amministrazione di andare alle fondo sulle cause del disagio olfattivo", ha spiegato l'assessore Ida De Flaviis

Monitoraggio ambientale, in frazione arrivano le centraline
Attualità Bollatese, 08 Settembre 2021 ore 08:34

Cattivi odori a Cassina Nuova (Bollate)? Il Comune ha attivato 5 nuove centraline di rilevamento. Obiettivo: "ricercare le cause delle molestie olfattive", così l'assessore De Flaviis.

Ieri l'installazione degli impianti

Si è chiusa proprio ieri l'attività d'installazione di 5 nuove centraline, iniziata nel mese di agosto e finalizzata a monitorare costantemente la frazione Cassina Nuova di Bollate alle prese col problema delle molestie olfattive.

Dopo l'attivazione, l'analisi delle rilevazioni

L’affidamento dell’incarico è avvenuto nel mese di luglio; per i prossimi 12 mesi la società Tea Group di Signa (FI) avrà il compito di analizzare i dati di qualità dell’aria rilevati a cura dell'Istituto di Bioeconomia del CNR di Firenze. I primi dati saranno resi disponibili già all’inizio di ottobre; seguiranno report mensili per il costante monitoraggio ambientale dell’aria della zona.

5 i punti di installazione in città

Ecco i punti in cui sono state installate le 5 centraline:

-Scuola G.Leopardi di via Brianza (davanzale sopra la rampa di accesso all'atrio della scuola)

-Scuola Masih di via Como (facciata principale rivolta su via Como)

-Scuola di via Madonna (palo all'angolo della recinzione c/o cabina Enel lato presidio medico)

- Via Archimede (palo c/o cabina Enel all'ingresso della via arrivando da via Kennedy)
- Piazza Natta (palo c/o muro oratorio)

L'assessore De Flaviis: "Vivo il desiderio di risolvere il problema molestie"

A proposito dell’attività, l’Assessore all’Ambiente Ida de Flaviis ha detto:

“E’ vivo il desiderio dell’Amministrazione di risolvere il problema delle molestie olfattive a Cassina Nuova, individuando le cause che lo provocano. Per questo abbiamo deciso di intervenire con un approfondito e scrupoloso monitoraggio ambientale per il quale abbiamo valutato diverse società di analisi e scelto quella che più di tutte ha esperienze approfondite su situazioni di rilevazione di odori in diverse parti d’Italia. Riteniamo di aver scelto tra i migliori esperti nel nostro Paese che ci consentiranno, seguendo l’iter previsto per le problematiche di questo tipo, di cercare di individuare e risolvere il problema risalendo alle eventuali fonti che lo provocano”.