il caso

Mezz'ora di ritardo nella consegna e non paga le pizze a Salvo del Grande Fratello

La rabbia di Veneziano, che minaccia di denunciare il cliente "scroccone": "Io lo chiamo furto, agirò di conseguenza".

Mezz'ora di ritardo nella consegna e non paga le pizze a Salvo del Grande Fratello
Attualità 03 Agosto 2021 ore 09:04

Mezz'ora di ritardo nella consegna e non paga le pizze a Salvo del Grande Fratello. La rabbia di Veneziano, che minaccia di denunciare il cliente "scroccone": "Io lo chiamo furto, agirò di conseguenza". A riportare la notizia sono i colleghi di PrimaLaMartesana.it.

Le pizze arrivano in ritardo: la cliente le ritira, ma non le paga

"La gente pensa di essere furba...". Inizia così lo sfogo di Salvatore Veneziano, noto alle cronache per essere stato uno dei partecipanti alla prima edizione del Grande Fratello: dopo l'esperienza televisiva è tornato a fare il suo lavoro, ossia il pizzaiolo. E tra i punti vendita aperti negli ultimi anni ce n'è uno anche a Cologno Monzese. Ed è proprio qui che è avvenuto l'episodio che lui stesso ha deciso di "denunciare" sui social, in attesa di capire se presenterà un'altra tipologia di denuncia, quella vera e alle Forze dell'ordine.

Lo sfogo di Salvo Veneziano: "Lo chiamo furto, agirò di conseguenza"

"Per mezz'ora di ritardo su una consegna una signora si è rifiutata di pagare sette pizze per il valore di 37 euro... Naturalmente la mia dipendente al telefono cosa poteva fare? Il ragazzino delle consegne cosa poteva fare? Nulla di nulla... Quindi la signora si è presa le sette pizze senza pagare... Ma la gente lo capisce che siamo qui per lavorare? Questa cosa mi ha fatto innervosire parecchio.. Sono il primo a offrire birre e fare sconti quando ci sono ritardi, sono il primo che offro pizze a chi ne ha veramente bisogno, ma così non ci sto! Io lo chiamo furto, quindi agirò di conseguenza".