Attualità
Carenza medici

Medici di base, protesta dei cittadini all'ospedale di Rho

Un centinaio di cittadini all'ingresso dell'ospedale di Rho per chiedere un incontro al direttore generale di Asst Germano Pellegata

Medici di base, protesta dei cittadini all'ospedale di Rho
Attualità Rhodense, 12 Aprile 2022 ore 11:10

Carenza medici di base, protesta dei cittadini di Pregnana questa mattina all'ospedale di Rho.

Protesta ospedale

Circa un centinaio di persone giunte da Pregnana, capitanate dal sindaco Angelo Bosani, dal vice Roberto Gadda, e dal Comitato difesa Sanità Pubblica guidato da Sergio Maestroni, hanno presidiato in maniera pacifica questa mattina l'ingresso dell'ospedale di Rho. La protesta è andata in scena a seguito dell'addio di un altro medico di base nel comune pregnanese. I dottori a Pregnana erano cinque a fine 2019: ora, dopo la fine dell'incarico provvisorio affidato negli ultimi due anni alla dottoressa Tomba, sono rimasti solamente in due.

Carenza medici di base

I cittadini, giunti in parte a bordo di un bus, hanno chiesto un incontro con il direttore generale dell'Asst Rhodense Germano Pellegata. Negli uffici si è recata una delegazione composta da sindaco, vicesindaco, Comitato e due cittadine pregnanesi. Presenti alla protesta anche cittadini da altri comuni interessati dallo stesso problema, ovvero l'assenza di medici di base: da Pero, da Pogliano, da Lainate, da Novate e Arese.

 

"Subito il sostituto"

"L'unico responsabile di questa situazione che accomuna tanti comuni è Regione Lombardia"  ha detto al megafono Sergio Maestroni.

"La Lombardia ha sempre avuto una sistema sanitario pubblico fra i migliori d'Europa - ha aggiunto il sindaco - Non possiamo permettere che ci venga tolto questo servizio di eccellenza. Serve un cambio del regime di gestione sanitario. Oggi siamo qui con una richiesta specifica: che venga trovato un sostituto immediato alla dottoressa Tomba, la quale ha dovuto lasciare il posto a Pregnana nonostante la sua intenzione fosse rimanere".

 

4 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter