Menu
Cerca
sedriano-magenta

Martedì presidio alla Asm Magenta contro i licenziamenti

Nel febbraio 2021 il Comune di Sedriano ha affidato ad ASM Magenta in house providing il servizio di igiene urbana ad oggi in appalto alla Cooperativa Idealservice.

Martedì presidio alla Asm Magenta contro i licenziamenti
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 10 Giugno 2021 ore 18:36

Martedì 15 giugno dalle 9.30 alle 12, davanti la sede Asm Magenta, ci sarà un presidio da parte Fp Cgil Ticino-Olona, Fit Cisl e Uiltrasporti Lombardia e dei lavoratori come protesta a 8 licenziamenti.

Martedì presidio alla Asm Magenta contro i licenziamenti

Nel febbraio 2021 il Comune di Sedriano ha affidato ad ASM Magenta in house providing il servizio di igiene urbana ad oggi in appalto alla Cooperativa Idealservice.
In vista della cessazione dell’appalto, a partire dal mese di agosto la società uscente e le
Organizzazioni Sindacali hanno chiesto l’attivazione delle procedure previste dai Ccnl dell’Igiene ambientale per il passaggio diretto dei lavoratori ad Asm.
Solo il 4 maggio Asm ha convocato le parti sociali, con la presenza del sindaco di Sedriano, per comunicare che "non intende applicare l’articolo 6 del Ccnl Utilitalia", che garantisce il passaggio diretto dei lavoratori in forza.

"Condanniamo nel metodo e nel merito il maldestro tentativo di Asm di trincerarsi dietro pareri legali secondo cui, essendo una municipalizzata, la stessa sia obbligata ad assunzione tramite procedure ad evidenza pubblica. Questo atteggiamento da miope burocrate che giustifica la propria inadeguatezza con strategici vincoli normativi è smentito dall’evidenza di fatti ed atti che ne dimostrano l’infondatezza tant’è che come Os.Ss. abbiamo trasmesso ad Asm ed al Comune di Sedriano diversi accordi stipulati in
Lombardia e su tutto il territorio nazionale ai sensi del citato articolo 6, così come dell’articolo 2112 del Codice Civile, a garanzia del principio di tutela del posto di lavoro e della continuità retributiva, dove l’applicazione di tali norme non è mai stata messa in discussione.
In aggiunta all’ostinazione di Asm Magenta, le Oo.Ss. hanno dovuto rilevare una inadempienza anche da parte del Comune di Sedriano che nel contratto di affidamento del servizio non ha inserito la clausola sociale, prevista dal Codice degli Appalti. In ragione di ciò come Organizzazioni Sindacali abbiamo contestato le violazioni contrattuali e normative sia ad Asm sia al Comune di Sedriano. Abbiamo proclamato lo stato di agitazione perché è inaccettabile che otto lavoratori, dopo oltre dieci anni al servizio del decoro e dell’igiene urbana del Comune di Sedriano perdano il posto di lavoro.
Il muro di gomma alzato da Asm Magenta e Comune di Sedriano è vergognoso! Il Ccnl non si applica secondo convenienza o ad assetto variabile!
Riteniamo che salvaguardare la stabilità occupazionale ed i diritti dei lavoratori garantendo l’esigibilità del Ccnl e delle norme dell’ordinamento italiano e comunitario sul trasferimento d’azienda sia prioritario e più improntato al rispetto dei principi di trasparenza e correttezza piuttosto che adottare senza scrupolo soluzioni che mettono a rischio 8 lavoratori e la dignità delle loro famiglie, scelta basata su logiche
spregiudicate oltre che eticamente deprecabili.
Dobbiamo immaginare che dietro la posizione di Asm e del Comune di Sedriano si celi qualche altro interesse?
Come Fp Cgil Ticino-Olona, Fit Cisl e Uiltrasporti Lombardia lotteremo insieme ai lavoratori con iniziative di mobilitazione per rivendicare l’esigibilità del Ccnl Utilitalia, applicato in Asm Magenta e il passaggio diretto degli 8 lavoratori".